Consenso all'uso dei cookie

Tu sei qui

Sogna un’Italia diversa

Perché siamo pieni di risorse e dobbiamo valorizzare ciò che il Paese ha da offrire

Vuoi un condominio, un quartiere e una comunità di persone che stanno bene insieme. Non vuoi rinunciare alla legalità e combatti con forza ogni forma di criminalità organizzata. Vuoi garantire sicurezza, contrastare l’evasione fiscale e smantellare i conflitti di interesse e i rapporti opachi ad ogni livello.

Articoli

Certamente i 400 nuovi posti di lavoro per i laureati dei Conservatori previsti nella Manovra sembrano una buona notizia, soprattutto nel quadro di un continuo disinvestimento nella cultura in generale e nell’ambito musicale nello specifico. Ma sono in realtà un tentativo tardivo di rimediare ad un errore del passato di cui già si stavano occupando i giudici.

Per contare di più, c’è bisogno di te

Sarei felice di vedere un gruppo di persone capaci di ricoprire un ruolo di insegnamento nei confronti del popolo. un gruppo di persone che, senza trascendere nella saccenza, sia in grado di spiegare il motivo dell'esistenza dell'Europa e di come questa sia utile nella vita di tutti i giorni. Vorrei vedere dialogo e non litigi, non solo con gli altri partiti, ma all'interno dello stesso partito di +Europa, ogni idea può essere buona e va analizzata bene. Vorrei che l'Italia sia un'eccellenza in Europa, sfruttando l'istruzione, la cultura e  rischiando nel progresso e vorrei che l'Europa sia un'eccellenza nel mondo, sfruttando l'unione nella diversità e la democrazia.

Cesare, Morbegno

Vorrei che +Europa lavorasse per potenziare il sistema dell'istruzione secondaria e universitaria di massa, specie nel Mezzogiorno, con più abbondanti risorse, anche e soprattutto finanziarie, per arginare la dealfabetizzazione.

Alessandro, Provincia di Lecce

Soprattutto una strategia per risollevare il Paese da una impasse che lo relega a fanalino di coda dell'Occidente industriale. Investire sui punti di forza per rilanciare l'Italia come polo industriale e di innovazione, una Silicon Valley d'Europa - per la quale bisognerebbe (1) ristrutturare l'istruzione per attirare talenti da mantenere, (2) combattere la corruzione per rendere efficiente la spesa pubblica, (3) semplificare legislazione e sistema giudiziario per garantire una efficiente "rule of law" su cui specie la piccola impresa deve poter contare.

Paolo, New York

Cibo come chiave per la sostenibilita', in Italia, Europa e Mondo. Il Cibo riguarda TUTTI ed e' anche di moda (Master Chef, etc) quindi anche chi non si interessa di politica potrebbe sentirsi coinvolto. Il Cibo e' ormai riconosciuto come una delle chiavi per la Sostenibilità' (SDGs), intesa come ambientale-economica-sociale, cioe' mette insieme ambiente+clima+crescita+salute+equità'... quindi perfetto per il programma +Europa, in "Sostenibilità+Equità+Crescita". Serve + Europa anche perche' serve un approccio Europeo per spingere/proteggere Sistemi Alimentari Sostenibili. Cosi il Cibo potrebbe essere un tema chiave di +Europa sia x attrarre voti sia x lanciare idee multi-settoriali per un'Italia/UE + sostenibile, sana e ricca (vedi i successi come Eataly, Slow Food, etc). Una UE che cooperi con l'Africa sul Cibo Sostenibile, poi, aiuta non solo la sostenib. globale (1/3 emissioni CO2 vengono dal sist.alimentare), ma crea posti di lavoro anche in Africa, riducendo la pressione migratoria, e contribuendo a trasformare il Mediterraneo da area di crisi in flussi di investimento, commercio e innovazione. I dati Eurobarometer dimostrano tra l'altro quanto questi temi stiano a cuore ai cittadini UE.  Infine, io credo che attorno al Cibo ruotino anche alcune delle piu' dinamiche e positive situazioni al giorno d'oggi di coesione sociale e cittadinanza attiva, proprio come +Europa parla di "fisicità della politica" e "recupero dello stare insieme". Solo per citare un es.: sviluppo dell’agricoltura urbana, legato a mense scolastiche e residenze per anziani (in modo che anche le categorie deboli possano accedere a cibo sano, qui l'esempio di Milano...) ...e agli orti urbani e di quartiere, e processi partecipativi x food-policy locale e Food Councils, che avvicinano i cittadini alle decisioni pubbliche e li spingono a essere consum-ATTORI (qui ad es. il caso degli incubatori di start-ups e local entrepreneurship sul cibo in USA; i numeri del fatturato in $$ sono impressionanti).

Francesco, Milano

Politiche di investimento ad elevato ritorno accompagnate da una adeguata redistribuzione del reddito. Tradizione, innovazione e solidarietà sono le parole chiave. Servono degli esempi e dei modelli capaci di motivare i cittadini, in grado di dare senso alla comunità e che aiutino a raggiungere una qualità della vita rispettosa anche dei diritti delle generazioni future.

Paolo, Lecce

Riforma della PA: più discrezionalità, meno terrorismo burocratico e nuove competenze
 

Iacopo, Pisa

• Moralità della classe politica ed educazione della popolazione alla cultura politica e civica per fermare l’avvento del populismo

Federica, Europa

Vorrei vedere una visione strategica chiara ed ambiziosa che sia capace di conciliare le tre dimensioni (europea, nazionale e locale) in un programma che rimetta la societa' al centro dei suoi obiettivi e che sia capace di proiettarsi nel futuro in modo innovativo e sostenibile.

Virginia, Bruxelles

Come usufruire delle professionalita' degli italiani all'estero che hanno lasciato il paese anni fa e che adesso che ritornarno non si identificano in un'italia che non e' in mano ad una generazione in cui incompetenza e qualunquismo la fanno da padrone.

Enrico, Manila, Filippine

La creazione di una catena di rapporti a livello comunale/provinciale con le varie categorie (gruppi imprenditoriali,commerciali,studenteschi e sindacati) gestiti direttamente dai gruppi cittadini cosi da essere davvero vicini a tutti i cittadini

Salvatore, Torino

Rigenerazione Urbana come metodo di lavori dei Comuni, di ogni Comune Italiano.

Edoardo, Genova

Incentivare cultura istruzione ricerca, senza i quali l'Italia non andrà molto lontano, ripresa economica, diritto e tutela del lavoro, sgravi fiscali e sburocratizzazione delle richieste fondi europei per far ripartire le PMI, salvaguardia dell'artigianato con regolamentazione stretta dei centri commerciali (stop aperture selvagge) per non perdere molte abilità manuali,  garanzia dei diritti, tutela dell'ambiente senza la fanatizzazione dei verdi ma "cum grano salis", grandi opere per il futuro sia della viabilità (saper prevedere e precorrere le esigenze di traffico o sviluppo urbano, modello Svezia) che della interconnessione europea (inevitabili tunnel (la Norvegia insegna), reti dati veloci nonchè telefoniche)

Glauco, Alessandria

Eredità di cittadinanza: come consentire alle persone di partire con gli stessi mezzi alla nascita

Marco, Bologna

Leadership femminile

Giorgia, Roma

Agevolazioni economiche sui voli per rientrare in Italia per i residenti all estero (come i sardi verso l’Italia continentale)

Elisa, Düsseldorf

Il partito che vorresti

Raccogliamo le tue idee per costruire +Europa insieme 
Sostienici

Sondaggio

 
1 Pagina 1 2 Pagina 2 3 Pagina 3 4 Complete
1

Sei già iscritto a +Europa?

2

Qual è la tua motivazione a iscriverti a +Europa?

Attraverso quali canali (o persone) sei entrato in contatto con +Europa?

2

Perché stai pensando di iscriverti a +Europa?