Consenso all'uso dei cookie

La migliore promessa sei tu

Con la lista Contare di+, candidiamoci a fare di +Europa la più interessante novità della politica italiana!

Il partito che vorresti

Raccogliamo le tue idee per costruire +Europa insieme 

Quello che TU pensi conta

Siamo +Europa
Il Congresso di +Europa che vogliamo ricordare, fatto di emozioni, fatica e tanti compagni di viaggio con cui abbiamo condiviso un'esperienza indimenticabile.

PIÙ PARITÀ DI GENERE PER +EUROPA

Invito alla sottoscrizione
La situazione delle donne italiane - tutte, le più giovani e più istruite, le donne mature e quelle anziane, che vivano al Nord o al Sud - mostra ancora disparità evidenti in tutti i settori: in famiglia, nel lavoro, nei media, nella politica, nelle istituzioni e nella salute.

Continua

In viaggio per incontrarti

Ci stiamo organizzando per venire a conoscerti! Se vuoi invece proporre una data nella tua città, in Italia o in Europa, scrivi a info@contaredipiu.eu. Ti aiutiamo a organizzare la tappa!

I quattro punti cardinali di +Europa

Prendersi cura delle persone, ricostruire comunità, dare strumenti per tornare a sognare

Abbracciare la modernità, dare potere alle idee, liberare le energie di tutti

Rispettare il pianeta, investire nel futuro, diventare cittadini consapevoli

Unisciti a noi per aiutarci

Per contare di più, c’è bisogno di te

Sei orgoglioso di ciò che fai, prima di parlare ascolti, e ogni giorno costruisci ponti per unire le persone

Lavoro

Sei ciò che fai ogni giorno. Sei ciò su cui abbiamo fondato la Repubblica

+

Sei ciò che fai ogni giorno. Sei ciò su cui abbiamo fondato la Repubblica

Sei curioso di imparare e investi nella tua formazione. Ti batti per il diritto a un salario minimo per ogni ora del tuo lavoro, per le tutele conquistate in passato e soprattutto per quelle future, legate ai cambiamenti tecnologici. Credi in chi contrasta abusi e contratti in nero, pensi che il peggior nemico di ogni lavoratore autonomo e di ogni cooperativa siano le false partite IVA e le false cooperative, e coloro che - in un mondo dove non esiste più lo stesso lavoro per tutta la vita - non pagano i ragazzi alla prima esperienza spacciandola per praticantato o stage. Non ti scoraggi nonostante il peso delle tasse e dei contributi, degli errori compiuti dalle classi dirigenti del passato.

+
Istruzione

Sei ciò che impari ogni giorno, e ciò che ogni giorno trasmetti a qualcun altro

+

Sei ciò che impari ogni giorno, e ciò che ogni giorno trasmetti a qualcun altro

Pensi fortemente che educare e scoprire siano i mestieri più belli al mondo. Credi che studiare sia l’unico vero modo per emanciparsi. E ti aspetti che siano premiati la qualità e l’impegno dell’insegnamento, utilizzando anche ciò che le tecnologie possono dare per sostenere la formazione e rafforzare i legami con il mondo del lavoro.

+
Sta a cuore a te

Proponi e occupiamocene insieme

+

Proponi e occupiamocene insieme

Scrivi a info@contaredipiu.eu per segnalare una questione o un tema che ti sta particolarmente a cuore e vuoi condividere, affinché diventi patrimonio condiviso.

 

+
Ambiente

Sei la cura che metti nel giardino comune dove giocano anche i figli dei tuoi vicini

+

Sei la cura che metti nel giardino comune dove giocano anche i figli dei tuoi vicini

Credi nella transizione energetica e fai scelte di consumo responsabili. Pretendi trasporti pubblici efficienti e contribuisci a rendere la tua città più vivibile. Combatti per la prevenzione contro il rischio sismico e idrogeologico, soprattutto nelle aree interne e nei centri minori, dove è custodita tanta parte del nostro patrimonio nazionale. Ti piace avere cura dell’eredità paesaggistica inestimabile che abbiamo la fortuna di vivere ogni giorno.

+
Cultura

Sei consapevole che la cultura più importante sia quella che non abbiamo ancora prodotto

+

Sei consapevole che la cultura più importante sia quella che non abbiamo ancora prodotto

Credi che la cultura debba diventare un bene essenziale, come la sanità, l’acqua o la libertà di movimento. Ti sposti di chilometri per uno spettacolo teatrale o cinematografico, e fai i salti mortali per portare i tuoi figli al corso di chitarra o di pittura. Sperimenti con le nuove forme d’arte ed educhi alla bellezza, alla protezione e alla valorizzazione del nostro patrimonio.

+
Innovazione

Sei la ricchezza che ogni giorno crei, per te e per gli altri

+

Sei la ricchezza che ogni giorno crei, per te e per gli altri

Con altri folli come te, ti sei già lanciato — o sai che prima o poi ti lancerai — in un’impresa tutta tua. Non la chiami necessariamente startup, ma ha quella stessa voglia di conquistare il mondo. Sei l’innovazione che un giorno produrrai. Punti su creatività e tecnologie, in modo sostenibile. Vuoi che si torni ad investire al Sud e si completino gli investimenti in infrastrutture e digitale. Credi che l’innovazione non sia solo nelle imprese, ma anche nei modi di vivere cittadinanza, volontariato e associazionismo.

+
Diritti

Sei consapevole che non sarà mai il diritto di qualcun altro a toglierne uno a te

+

Sei consapevole che non sarà mai il diritto di qualcun altro a toglierne uno a te

Sei un uomo che ha alzato la voce davanti alle discriminazioni subite da una collega, o da chiunque è stato tacciato di essere diverso. Ami parlare con le persone che hanno un’opinione diversa dalla tua, e difendi anche il diritto di ciascuno all’intimità dei propri pensieri e delle proprie emozioni. Sai che c’è sempre spazio per chi vuole costruire con gli altri. Capisci la frustrazione e la rabbia di chi ti vive accanto, ma sai che vinceremo solo se saremo in tanti a ripartire da generosità e altruismo.

+
Sta a cuore a te

Proponi e occupiamocene insieme

+

Proponi e occupiamocene insieme

Scrivi a info@contaredipiu.eu per segnalare una questione o un tema che ti sta particolarmente a cuore e vuoi condividere, affinché diventi patrimonio condiviso.

+
Diritti

Sei il funzionario pubblico di cui nessuno si è ancora accorto

+

Sei il funzionario pubblico di cui nessuno si è ancora accorto

Sei convinta sia possibile trasformare la Pubblica Amministrazione in un luogo di sperimentazione. Sei la prima a pretendere trasparenza nella tua amministrazione. Sai che l’unica maniera per far sì che lo Stato aiuti cittadini e imprese a essere veloci e capaci di affrontare le sfide moderne è dare a te, e ai tuoi colleghi, più fiducia e discrezionalità nelle decisioni. In cambio, sei disposta ad essere valutata per quello che farai e per gli obiettivi che raggiungerai.

+
italia

Perché siamo pieni di risorse e dobbiamo valorizzare ciò che il Paese ha da offrire

+

Perché siamo pieni di risorse e dobbiamo valorizzare ciò che il Paese ha da offrire

Vuoi un condominio, un quartiere e una comunità di persone che stanno bene insieme. Non vuoi rinunciare alla legalità e combatti con forza ogni forma di criminalità organizzata. Vuoi garantire sicurezza, contrastare l’evasione fiscale e smantellare i conflitti di interesse e i rapporti opachi ad ogni livello.

+
europa

Per farne la tua casa più grande, radicalmente rinnovata

+

Per farne la tua casa più grande, radicalmente rinnovata

Un’Europa dove nessuno viene lasciato indietro e dove i benefici di un’Europa unita arrivano direttamente ai cittadini. Sei per un’Europa federale che diventa la più avanzata forma di convivenza e democrazia su scala continentale. Vuoi un grande piano di investimenti europei sulla transizione ecologica e l’innovazione di frontiera. Vuoi interrompere la corsa al ribasso nella tassazione dei gruppi multinazionali e negli standard di protezione dei lavoratori e vuoi che l’Europa superi le sue divisioni nazionali per contare di più a livello internazionale.

+
Sogna una politica diversa

Per far sì che il tuo impegno conti

+

Per far sì che il tuo impegno conti

Credi che la politica sia innanzitutto amministrare la vita di tutti con un senso di bene collettivo e che essa possa essere più efficace attraverso una nuova cittadinanza del “saper vivere insieme”, avendo come base comune cortesia e civiltà, ma anche l’etica dell’impegno, ciascuno a seconda delle proprie possibilità.

+

La tua squadra

+tu
Tocca a te
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Rispondi al breve questionario

Valeria Troia
Valeria Troia
+
  • Valeria è stata Assessore del Comune di Siracusa dal 2014 al 2017, con deleghe alle politiche innovvative, scolastiche ed educative, università, volontariato e periferie. Dal 2016 al 2017 ha coordinato in Anci il gruppo “Competenze digitali ed innovazione sociale”. Convinta sostenitrice del fatto che sia tempo di prendersi il disturbo, assumendosi qualche responsabilità in più, fonda nel 2018, a Siracusa, il movimento civico “Prossima”, e accetta lo stesso anno la sfida di coordinare insieme ad Andrea Bartoli e Toti Di Dio il gruppo Movimenta in Sicilia, che a soli sei mesi dalla sua nascita conta già migliaia di chilometri fatti, numerose persone salite a bordo e una visione dell’isola 2030 in via di costruzione.
  • Co-founder nel 2010 di Rem, impresa che si occupa di sostenibilità ambientale attraverso la produzione di energia da fonti rinnovabili, è anche consulente per enti pubblici e privati in progettazione europea e sviluppo di politiche per l’innovazione, welfare, scuola, povertà educativa e formazione professionale
  • Ha 37 anni e un bimbo di 7 convinto di essere un super eroe.
  • Quando quattro anni fa ha deciso di entrare in politica – accettando l’incarico di Assessore della sua città – le è stata più volte attribuita l’etichetta di “diversamente politica”: da allora ha preso quel “diversamente” come modello da sperimentare ogni giorno
  • Ha una laurea in pedagogia, un master in progettazione Europea, un corso in progettazione partecipata e facilitazione di processi complessi. Ha sfidato già una volta la sorte uscendone vincitrice, ha insegnato in un carcere per minori, ha attraversato la pancia della terra (caverne sotteranee) con un gruppo di ragazzi speciali dimostrando che la diversità può essere una grande ricchezza per tutti
Alessandro Fusacchia
Alessandro Fusacchia
+
  • Candidato nella circoscrizione estera “Europa” alle ultime elezioni politiche del 4 marzo, Alessandro è stato l’unico eletto sul simbolo di +Europa, grazie alla fiducia di Emma Bonino e dopo una campagna elettorale che ha toccato 23 città europee in 25 giorni e grazie ad una squadra di candidati e attivisti unica, che ha permesso alla lista di raccogliere oltre 50 mila voti, superando l’8%.
  • Alla Camera dei deputati, Alessandro è attualmente membro della Commissione VII che si occupa di istruzione, scienza e cultura
  • Ha 40 anni, una moglie esperta di anti-terrorismo, una bimba che a 2 anni è già una mina vagante
  • Quando un anno e mezzo fa ha deciso di entrare in politica – fondando Movimenta, di cui è Segretario – aveva lavorato per quindici anni tra istituzioni europee e ministeri italiani, occupandosi a Bruxelles di governance economica internazionale e a Roma di startup, diplomazia economica, scuola e università
  • Ha un PhD in scienze politiche e sociali dell’Istituto Universitario Europeo di Firenze. Ha scritto tre romanzi, dormito sulla vetta di un vulcano africano, saltato col paracadute
Federica Sabbati
Federica Sabbati
+
  • Federica (46) coordina il gruppo di +Europa a Bruxelles. È nata a Trieste, città mitteleuropea dallo spirito internazionale, ma ama definirsi cittadina d’Europa
  • Dopo gli studi in Italia si è specializzata in Russian and Post-Soviet Studies alla London School of Economics, a testimonianza del suo interesse e della sua passione per la valorizzazione delle culture diverse, delle persone e della politica
  • A 29 anni è diventata segretario generale dell’Internazionale Liberale, e in seguito del Partito Europeo dei Liberal-Democratici (ALDE). Ha ricoperto in seguito la carica di vice presidente per lo European Movement International, di European Affairs Manager presso la Coca Cola Company, ed è attualmente segretario generale della European Heating Industry
  • L’Europa, l’integrazione, la condivisione sono il comune denominatore della sua vita. Proprio per questo le è venuto naturale unirsi e riconoscersi nei valori di +Europa
  • Federica il suo progetto per un’Europa unita lo coltiva ogni giorno anche a casa. Vive a Bruxelles con Kai, il suo amore tedesco, e Bastian e Nicolas – i due bambini che le correggono l’accento in francese. Valla a trovare: ti stupirai dell’alternanza di italiano, inglese, francese, tedesco, fiammingo che animano la sua casa e la ricchezza della diversità che alimenta apertura, unione, tolleranza, conoscenza e rispetto.
+tu
Ti aspettiamo
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Luca Bolognini
Luca Bolognini
+
  • È un avvocato europeo, esperto di diritto dei dati. Presiede il principale istituto italiano di studi sulla privacy ed è socio fondatore di uno studio legale con sedi a Milano, Roma, Bologna e Amsterdam
  • Prima di concentrarsi sui codici e sulle leggi, dai 18 ai 25 anni, ha fatto il libraio
  • Mezzo bolognese e mezzo veneziano, 39 anni, vive a Roma ma è sempre in giro per l’Italia e l’Europa per lavoro. È sposato e ha due figlie alle quali dedica ogni libro: di solito scrive noiosi volumi giuridici, ma ha anche pubblicato i pamphlet “Generazione Selfie” (Corriere della Sera, 2014) e “Follia Artificiale – Riflessioni per la resistenza dell’intelligenza umana” (Rubbettino, 2018)
  • Da anni, senza demordere, ricerca un cambiamento radicale della politica nazionale ed europea, portando proposte per innovare la partecipazione e rigenerare le istituzioni: ha lanciato la campagna per la “Coalizione Generazionale Under-35” nel 2006-2007, è stato tra gli ideatori del movimento degli “Outsider” nel 2010-2011, e poi ha creato con Corrado Passera “Italia Unica” nel 2014, scrivendone il programma
  • Non si arrende, crede nel potere delle buone idee – anche quando i risultati faticano a vedersi ad occhio nudo o non sono immediati – perché le idee fanno succedere i fatti. Perché sono le idee che trasformano il mondo
Chiara Maiorino
Chiara Maiorino
+
  • Chiara (35) incontra +Europa durante la campagna elettorale 2017 e, convinta che questo movimento rappresenti un’alternativa valida a cui affidare il proprio voto, ne diventa attivista sin da subito
  • Laurea in Biotecnologie Mediche, PhD in Neuroscienze, è specializzata in trasferimento tecnologico nel settore Scienza della Vita.
  • È attualmente Education Manager per lo European Institute of Technology and Innovation (KIC Health) e lavora a supporto di 140 partner europei (università, centri di ricerca e imprese) con l’obiettivo di promuovere l’adozione di tecnologie innovative a favore dei cittadini
  • Riccioli ribelli, un pizzico testarda, anima partenopea, decide di prendere attivamente parte a +Europa per dare voce ad una nuova Italia: giovane, smart, sostenibile e al passo con i tempi
+tu
Unisciti anche tu
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.
Rispondi al breve questionario

Francesco Galtieri
Francesco Galtieri
+
  • Dopo 15 anni come funzionario delle Nazioni Unite trascorsi tra Paesi in conflitto ed emergenze umanitarie, Francesco (41) ha deciso di ritornare in Italia ed impegnarsi in politica, dimettendosi da una carriera che lo appassionava per prendersi un pezzo di responsabilità da cittadino
  • Appassionato di partecipazione civica, ha coordinato il 60% dei volontari delle Nazioni Unite, gestendo il 40% del personale civile internazionale delle operazioni di pace dell’ONU e facilitando la partecipazione diretta dei cittadini di 26 Paesi alla formulazione dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
  • Nel 2017 ha fondato Movimenta, di cui è il Coordinatore nazionale, perché crede che la politica debba accompagnare tutti ad immaginare un futuro per il quale valga la pena impegnarsi in prima persona. Nello stesso anno, è entrato a far parte della Direzione nazionale di Radicali Italiani, dove si è arricchito dell’esperienza, dell’impegno e della creatività di un movimento che ha catalizzato – e continua a farlo – tanti cambiamenti positivi nella società italiana ed in Europa con la forza di un’iniziativa politica coerente ed aperta, per le strade e nelle istituzioni
  • Nel 2018 ha fermamente creduto in +Europa, diventandone il capolista in America centrale e settentrionale e contribuendo a far raggiungere alla lista l’8% negli Stati Uniti, volando 30,000 Km in tre settimane di campagna in giro per il continente nord americano
  • Ha un Ph.D. in africanistica dell’Università Orientale di Napoli, parla sei lingue e crede fermamente che l’empatia tiri fuori il meglio di ciascuno di noi e degli altri
+tu
Partecipa anche tu
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Giulia Pastorella
Giulia Pastorella
+
  • Giulia (32) è stata candidata per +Europa nella circoscrizione Europa. Ultima in lista, è arrivata terza con quasi 3 mila preferenze
  • E' membro del Consiglio Direttivo di +Europa Bruxelles e promotrice del gruppo tematico +Europa Mercati 4.0
  • Si occupa di strategia di cybersecurity e data policy a livello globale per una grande multinazionale del Tech, dopo averne gestito gli affari istituzionali a Londra e Bruxelles, con responsabilità anche per l’Italia
  • Non aveva mai fatto politica attiva prima delle elezioni di marzo 2018, per quanto ci avesse “girato attorno” da tempo, per il lavoro legato alle relazioni istituzionali o lavorando in think tanks e nel mondo del giornalismo. Nel 2016 Forbes l’ha selezionata come una dei 30 più influenti under-30 in Europa nel campo di law & policy
  • Ha un PhD in Affari Europei dalla London School of Economics, presso la quale ha anche insegnato, e una laurea in filosofia e letteratura francese a Oxford. Ha insegnato a Sciences Po a Parigi
  • Appassionata di tutto ciò che implica fatica fisica – sarà per questo che ha deciso di impegnarsi in politica? – fa sport di ogni genere, dalla scherma all’arrampicata, dall’equitazione al sub
Attilio Di Battista
Attilio Di Battista
+
  • Un anno e mezzo fa Attilio (30) ha deciso di passare dalle parole ai fatti, dai social alla vita reale, fondando Movimenta e sostenendo +Europa alle ultime elezioni. La decisione l’ha presa su una terrazza di fronte al mare del Cilento, in uno dei tanti borghi italiani che trasudano bellezza, ostinazione e una profonda volontà di riscatto
  • Pescarese di origini, è sposato da tre anni e innamorato da dodici. Di fatto ambasciatore BlaBlaCar, fa la spola tra Torino e Ginevra, dove in passato ha conseguito una laurea in economia internazionale presso il Graduate Institute of International and Development Studies, e dove vive dal lunedì al venerdì lavorando per il World Economic Forum. Si occupa di aiutare governi e aziende di tutto il mondo ad immaginare come dovranno cambiare la nostra economia e la nostra società per adattarsi all’accelerazione tecnologica e agli sconvolgimenti politici dei nostri tempi
  • Ha un passato da pallavolista e un futuro remoto da velista
+tu
Unisciti anche tu
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Rispondi al breve questionario

Carla Iencarelli
Carla Iencarelli
+
  • Carla, siciliana, nel 2015 come tantissimi altri ragazzi del mezzogiorno ha preso un volo per studiare lontano da casa e inseguire i suoi sogni, in questo caso quello di fare l’avvocato e di potersi occupare di diritto internazionale. Studia all’Università Cattolica di Milano, dove frequenta il quarto anno di giurisprudenza.  
  • A breve inizierà un’esperienza di tirocinio presso un grande studio, convinta che oggi conti più la pratica e l’esperienza che la teoria. Ama viaggiare e imparare le lingue praticandole.
  • È proprio pensando al suo futuro che ha cominciato a guardarsi intorno e scegliere di avvicinarsi a + Europa, convinta non soltanto dell’importanza della dimensione europea per le nuove generazioni, ma anche del valore del contributo che queste possono e devono dare alla politica di oggi.
Norman
Norman La Rocca
+
  • Cittadino d’Europa con famiglia in Belgio e lavoro in Italia, Norman lavora da 15 anni come consulente e docente per imprese e università nell’area del marketing. Capire come cambiano società e mercati e offrire alle imprese e alle organizzazioni soluzioni per crescere intercettando tali cambiamenti è una sfida che lo appassiona da sempre. Specie se queste soluzioni incontrano i valori in cui anch’egli crede da sempre, come l’etica e la responsabilità sociale d’impresa.
  • Phd in Marketing e Comunicazione d’impresa, porta in dote al sogno europeista di +Europa, gli anni di insegnamento all’Università Vita-Salute San Raffaele, all’Università di Parma / il Sole 24 Ore, all’Università di Firenze, oltre che i 7 anni di direzione Marketing per una stupenda PMI italiana.
  • Tra le esperienze alle quali tiene di più, quelle a cavallo tra docenza e direzione aziendale in ambito universitario che ha maturato come ideatore, fondatore e responsabile di strutture di interfaccia università-impresa. Tra esse, il Laboratorio Filosofia-Impresa e il Business Sense Lab dell’Università Vita-Salute San Raffaele. Esperienze mosse dalla duplice, fortissima, convinzione che la riduzione del gap università-impresa e l’immediata impiegabilità dei giovani, siano obiettivi a portata di mano e un volano su cui poter innestare la crescita economica e sociale dei territori in cui gli atenei operano.
  • +Europa è la sua prima esperienza politica in assoluto, nella quale vorrebbe portare tutti i sogni, le speranze e i progetti dei tanti ragazzi e dei tanti colleghi che, sia nell’università che nell’impresa, ha avuto la fortuna di conoscere in tutti questi anni. Un’esplosione di energia e creatività che, se incanalata nel modo giusto, ha tutte le carte in regola per far radicalmente cambiare volto al nostro Paese, capitalizzando le sue eccellenze e facendolo finalmente tornare, seriamente, a crescere.
Maria Cristina Fabbricatore
+
  • Maria Cristina nasce a Napoli il 31  Marzo del 1984. Dopo aver terminato gli studi al liceo classico “Antonio Genovesi” si specializza in Ingegneria Aerospaziale ed Astronautica presso l’Università degli studi di Napoli Federico II.
  • Nonostante le proposte lavorative all’estero, decide di non lasciare la sua città ed avvia la sua carriera nell’ambito della consulenza ingegneristica lavorando per diverse società di consulenza campane. Ha così modo di confrontarsi con grandi realtà aziendali internazionali leader dei settori aeronautici e ferroviari, prestando servizio sia sul territorio nazionale sia all’estero. Collaborando a progetti internazionali, si confronta quotidianamente con professionisti provenienti da tutto il mondo.
  • Crede nel ruolo chiave che gioca l’Unione Europea per lo sviluppo del Mezzogiorno e in generale dell’Italia, per essere competitivi su un mercato mondiale in rapida espansione e sempre più aggressivo.
  • Sensibilissima alle tematiche che riguardano il lavoro, ritiene che la creazione di posti di lavoro e la tutela dei diritti dei lavoratori in Italia debba essere priorità assoluta per il governo affinché ogni cittadino possa mantenere la propria dignità ed il benessere della collettività possa essere preservato.
+tu
Tocca a te
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Rispondi al breve questionario

Diana Wolski
+
  • "Romana internazionale”, appassionata di vari sport, dalla danza alla boxe e aspirante cantante di musica lirica. Dopo anni di esperienza nelle politiche esterne dell’Unione Europea a Bruxelles, soprattutto in Commissione, è tornata nella sua città.
  • Crede che lottare contro le diseguaglianze e l’esclusione sociale sia la chiave per una società più equa. Vorrebbe che i vantaggi e le conquiste raggiunte nell’Unione Europea siano visibili ai più e che il funzionamento delle istituzioni migliori, da un lato attraverso una maggiore attenzione ai cittadini e dall’altro con la riforma dei sistemi decisionali interni.
  • Oggi continua a lavorare nella cooperazione europea con paesi di America Latina e vorrebbe un’Italia più aperta che investa anche su infanzia, adolescenza e giovani adulti, perché è l'investimento che paga di più per il domani del paese. Un investimento che garantisce una maggiore inclusione delle categorie meno rappresentate, in particolar modo le donne e le persone che si trovano nella transizione dallo studio al mondo del lavoro. Ha deciso di iscriversi a più Europa perché è convinta che sia il mezzo ideale per contribuire a tutti questi obiettivi."
+tu
Ti aspettiamo
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Ivan Montanari
Ivan Montanari
+
  • Ivan si laurea in Chimica a Bologna, coniugando gli studi all’impegno politico. Fa il suo Erasmus a Utrecht nei Paesi Bassi e consegue un Ph.D. all’Imperial College di Londra sulle celle solari, anche grazie a una Marie Curie Fellowship.
  • Si impegna nel volontariato con AVIS di cui è stato consigliere provinciale per la provincia di Bologna
  • Ossessionato dall’effetto serra e dai temi energetici e geopolitici ad essi legati, si dedica alle energie rinnovabili e, da socio di Alberto Forchielli, fonda Cleantech Srl con la quale autorizza e realizza 5 MW di parchi solari in Emilia Romagna.
  • Lavora ora in un’azienda manifatturiera, dove si occupa di economia circolare (riciclo fibre di carbonio, pneumatici fuori uso e gassificatori per cippato di legno) ed è il coordinatore di un progetto Fast Track to Innovation (Horizon 2020) dedicato allo sviluppo di un moderno e più sicuro elicottero, con partner tedeschi e cechi. È membro di Futuredem dai suoi albori.
  • Parla 6 lingue europee e crede profondamente nell’ obiettivo degli Stati Uniti d’Europa. Scioccato dalla Brexit decide di rompere gli indugi e si impegna direttamente in + Europa candidandosi alla Camera dei Deputati nel collegio plurinominale di Reggio Emilia, Parma e Piacenza
Andrea Matiz
Andrea Matiz
+
  • Andrea è consigliere del gruppo +Europa di Bruxelles e durante l’ultima campagna elettorale si è occupato di analisi dei dati. Europeismo, multiculturalismo e parità tra i sessi sono le sue principali parole d’ordine.
  • Ligure di nascita, pisano di formazione e bruxelloise nel cuore, fin da bambino ha avuto due passioni: lo sport e la politica. Non è riuscito a giocare nella NBA ma ha conseguito una laurea in Scienze Politiche ed una specializzazione in Studi Europei. Bruxelles è quindi diventata la sua naturale destinazione.
  • Dopo aver lavorato per anni nella rappresentanza delle Banche Popolari, si è spostato alla Commissione Europea dove si occupa di industria automobilistica.
  • In +Europa ha trovato una vicinanza ai suoi valori e alle sue idee politiche come mai gli era successo prima. Come consigliere del gruppo +Europa di Bruxelles ci sta mettendo la faccia affinché il gruppo si radichi nel territorio e diventi una casa per tutti i liberali europei.
  • Parla quattro lingue, scrive di geopolitica sportiva, si è appassionato alla politica belga e a quella spagnola, fa volontariato, cerca di leggere più libri possibili e contribuisce alla crescita del sogno europeo con la sua famiglia trilingue e multiculturale.
Tommei
Stefano Tommei
+
  • Stefano (32), toscano ostinato, cresciuto fiero di essere cittadino europeo, si riconosce immediatamente nel messaggio positivo di +Europa per affrontare le sfide del futuro, più uniti e integrati. Si attiva immediatamente per dare sostegno alla lista, la vede entrare in Parlamento e non vede l’ora di contribuire a farla diventare partito al Congresso.
  • Laureato in Relazioni Internazionali e con un diploma in Studi Diplomatici: il profilo del NEET per eccellenza… Eppure, grazie all’Europa di Schengen e delle borse di studio può partire per una esperienza di lavoro all’estero, dove viene apprezzato ed assunto.
  • Dopo essersi occupato di progetti europei legati all’innovazione strategica, ha l’opportunità di entrare nel mondo della finanza per una grande banca d’investimento. Al momento è team leader di un gruppetto internazionale di 9 contabili e può confermare che, se fatta bene, la finanza non morde.
  • Crede fermamente nella solidarietà nazionale che ad oggi si può declinare perfettamente nei concetti di equità intergenerazionale e di sviluppo sostenibile. Un’Italia solidale sarebbe la stella più brillante della bandiera blu!
+tu
Partecipa anche tu
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Rispondi al breve questionario

Barbara Bartoli
+

 

Barbara nasce nella mitteleuropea Trieste, dove si laurea in scienze politiche. Animata da una vena errante e viaggiatrice, curiosa ed orientata al mondo esterno lavora prima all’estero poi ritorna in Italia con una tappa a Milano e poi a Roma. 
Diventa esperta di  marketing, comunicazione e ricerca motivazionale. Barbara supporta, aiuta, ispira i clienti ad entrare in sintonia con i propri consumatori sviluppando strategie di prodotto e comunicazione che siano in linea con i bisogni della gente. 

Presto scopre che lavorare if it’s not fun and if it’s not good for the society non ha molto senso, per cui passa al mondo del no-profit. 

Oggi è una consulente indipendente, il suo scopo è aiutare le aziende e le ong a costruire delle narrazioni rilevanti con le persone per diffondere cultura, intraprendenza, coraggio, senso etico, sensibilità e attenzione sociale fondendo il bello del profit con il non profit.
Sognatrice, idealista, visionaria, crede nella forza delle persone, nelle esperienze che arricchiscono, nei cambiamenti, nel coraggio, nella responsabilità sociale e civile, nell'importanza di agire e reagire soprattutto quando il mondo intorno a noi è animato da paura, discriminazioni, odio, razzismo.

Simon Caldwell
+

Simon (38) Figlio della contaminazione, mamma sicula e papà statunitense, cresce in Sicilia, dove decide di vivere, studiare e lavorare. Gli Anni 90 profumano di Vespa e politica studentesca, i 2000 di Università ed Erasmus in Portogallo. Gli orizzonti si allargano, la passione per i viaggi e le politiche sociali cresce. Per cinque anni dirige a Catania AEGEE -Association des Etats Généraux des Etudiants de l'Europe- e coordina un programma di tutoring per l'inserimento di studenti stranieri. Dopo alcune imprese e qualche fallimento, con Graffiti Catania preme l'acceleratore sulla vita culturale della sua città. Ottiene in cambio tanti bei ricordi e qualche ruga. Per Simon casa significa porte aperte, fornelli fumanti e lunghe discussioni. Da tre anni sostiene Cristina in un'impresa di hospitality che cresce robusta.

Innamorato di sua moglie, delle novità e della verità. Quindici anni da dentista, cinque da pallavolista, sta imparando il francese. Nel futuro cerca una società più equa ed un mondo più verde.

+tu
Tocca a te
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Rispondi al breve questionario

Elisa Pugliese
+

Elisa (41) è un po´ disorientata quando le chiedono “Di dove sei?” – troppi posti hanno segnato la sua biografia. Nata a Genova da una coppia calabro-piemontese, va a vivere in Cina all´età di 7 anni per poi rientrare nel 1988 qualche anno in Veneto, frequentare un anno di liceo all´estero, studiare a Milano, lavorare in giro per il mondo e nel 2007 trasferirsi a Norimberga. Ora però la trovate a Düsseldorf (Germania) con sua figlia italo-tedesca (che parla italiano come Sturmtruppen).
Laureata nel 2000 con una tesi sullo sviluppo socioeconomico cinese e le conseguenze per l´internazionalizzazione del Made in Italy, inizia a lavorare subito per multinazionali della comunicazione e del marketing, occupandosi prevalentemente di progetti per il largo consumo, l´industria farmaceutica e il settore automobilistico.
Come docente ha tenuto corsi di Marketing all´Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (CN), di antropologia economica alla HMKW di Colonia e all´EMBA di Düsseldorf.
Dopo la maternità nel 2012 ha dovuto ridimensionare il proprio raggio di azione e condurre una vita il più regolare possibile. Per coniugare lavoro e famiglia ha intrapreso la libera professione in due ambiti a lei congeniali: 1) la consulenza aziendale per studi di marketing, naturale proseguimento della sua carriera, 2) il lavoro di Expat Expert, che consiste nell´assistere gli stranieri in Germania nel trasferimento e nel disbrigo delle pratiche burocratiche. Ha inoltre frequentato un corso di specializzazione di Social Management ed è mediatrice linguistica per il BAMF (Ufficio Federale Tedesco della Migrazione e dei Rifugiati).
Nel tempo libero si è sempre dedicata al volontariato, che lei considera “politica pratica al fronte”: da giovane in Italia come Scout, poi in Niger e Burkina Faso, e attualmente come membro del VAMV (Associazione Tedesca Madri e Padri Single).
Mai prima d´ora si era iscritta a un partito, ma per Elisa Più Europa è stata l´unica speranza di fronte all´attuale catastrofe socioeconomica in Italia: ha deciso di impegnarsi per far evolvere positivamente la situazione, e magari un giorno poter tornare a vivere in Italia - chissà.

+tu
Unisciti anche tu
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Rispondi al breve questionario

Riccardo Angelini Rota
+

 

Riccardo è un ingegnere che divide il suo tempo tra stabilimenti industriali e attività di ricerca.  Da 5 anni lavora nella principale azienda di difesa Italiana dove si occupa di Project e Risk management con particolare riferimento agli aspetti di Environment, Sustainability e  Business Continuity. Ha un Dottorato di Ricerca conseguito alla Sapienza svolgendo parte della ricerca presso il MIT di Boston dove ha sviluppato un metodo innovativo che usa gli Algoritmi Genetici per la validazione di modelli numerici avanzati. E’ docente in diversi Master di II livello, e per i temi della ricerca collabora stabilmente in Italia con la Sapienza e negli USA con il Virginia Tech. E’ relatore in diverse conferenze internazionali  ed ha sviluppato e seguito vari progetti di ricerca Europei. Imprenditore agricolo mancato, ama i cavalli, la fotografia, i viaggi e un giorno vorrebbe tornare a coltivare la sua terra!

+tu
Partecipa anche tu
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Rispondi al breve questionario

Maria Clara Grego
+

Lalla - nickname da sempre usato al posto dell’anagrafico Maria Clara – ha 72 anni, è triestina e da quando è in pensione vive tra Trieste e le Marche.

Si è laureata in Economia e Commercio all’Università di Trieste, conseguendo un Master in Informatica – uno dei primi sviluppati in Italia.

La vita lavorativa è stata intensamente vissuta per più di quarant’anni nel settore assicurativo. Iniziata soddisfando le curiosità di calcolo ed informatiche, è continuata affrontando le tematiche assicurative. Si è  occupata di assicurazione Auto e poi dei rischi Danni, raggiungendo la responsabilità di tutto il business assicurativo retail in un gruppo di dimensione multinazionale e guidando l’azienda a raggiungere posizioni di eccellenza.  

A Bruxelles va spesso a trovare altre eccellenze che ha contribuito a realizzare: i figli che lavorano in realtà europee, e i nipotini, tre maschi e una femmina europei e italiani, tutti quattro multilingue.

Nelle Marche ha ristrutturato un vecchio casale del ‘700, ha due gatti e vive con il marito, conosciuto all'università, in un ambiente bucolico. Qui coltiva l’amore per la lettura che la avvince fin da quando era bambina.    

Giorgio La Rosa
+

Giorgio (27) fa parte del Consiglio Direttivo del gruppo +Europa a Bruxelles, con cui ha fatto campagna elettorale alle scorse elezioni politiche. Reclutato dall'Istat come rilevatore all'ultimo censimento nazionale, ha bussato porta a porta a decine di cittadini: sentendo le loro storie ha capito che non c'è più tempo da perdere.

Da bambino nutriva il sogno di diventare il primo presidente italiano degli Stati Uniti d'America. Crescendo ha scoperto che una legge glielo impediva. Per cambiarla, si è iscritto a Giurisprudenza. Oggi si nutre di e-Privacy, cinema e pizza 4 formaggi.

Ha vissuto in Slovenia, Germania, Olanda, Francia e (ora) Belgio, ma guai a toccargli la sua Sicilia. Due volte studente Erasmus (Ljubljana e Mainz), nel 2015 ha difeso la sua tesi di laurea a tema "Cybercrime: criticità regolamentari in ambito europeo e internazionale."

Tra il 2015 e il 2017 ha lavorato presso agenzie ed istituzioni europee che si occupano di Mercato Unico Digitale, concentrando la sua attività sui dossier legislativi relativi alla protezione dati ed alla privacy online.

Porta con sé una decennale militanza nel gruppo scout del suo quartiere a Catania, suona la batteria ed è appassionato di hiking e giochi di ruolo.

Livia Conte
+

Pianista, docente presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, una Laurea in Lettere moderne nel cassetto della memoria. La mia attività artistica mi ha portato in giro per il mondo e mi ha permesso di fare esperienze di tipo diverso.
A questo ho sempre affiancato un impegno costante nel seguire l'evoluzione della legislazione italiana nel campo artistico, fin da prima dell'approvazione della legge 508 del 1999 -con l'impegno nel direttivo dei Comitati per la Riforma- partecipando alle audizioni della commissione cultura e seguendo l'evoluzione dei decreti attuativi.

Grazie a mia figlia, 19enne, mi sono interessata al susseguirsi delle riforme del sistema scolastico, cercando di farmene una ragione!
Negli anni '92-'93 ho fatto parte di uno dei primi esempi di partecipazione della "società civile" in una campagna politica sostenendo attivamente, con un gruppo di amici, la candidatura di Valentino Castellani a Sindaco di Torino.

Josè D’Alessandro
+

Studente “a vita” di business ed innovazione: ex manager, imprenditore e professore a contratto alla Luiss.

Sta lanciando con successo insieme a sua moglie una catena di ristoranti. Si è occupato di alcune delle maggiori brand mondiali, tra cui Coca- Cola, Sprite, Knorr, Pirelli, Dunlop, Vespa, e MotoGuzzi, vivendo in 5 paesi e coordinandone fino a 48.Ha gestito innovazione, turnarounds, marketing ed internazionalizzazione nei fast moving consumer goods, nei prodotti semi-durevoli e nell’automotive, con ruoli che vanno dal marketing manager a direttore di Business Unit, a Executive Vice President. Ha contribuito a creare Blue Earth Network, società consulenza in innovazione e iconic branding, che ha come clienti: Royal Philips, Heinz, Pirelli, Toyota, New Tree e The Red Lake Nation. Invitato come speaker a conferenze, università (New York Stern, Haute Ecole de Commerce a Parigi).

Appassionato di altre culture, libri e sport, ama viaggiare, leggere, scrivere ed i pattini in linea.

Crede di parlare italiano, francese, inglese e tedesco, e gli altri sono cosi gentili da farglielo credere.

Vive molto in giro, ma è basato a Bruxelles con sua moglie ed i suoi figli, che iniziano a lasciare il nido.

Francesco Cerrato
+

CEO e co-founder di Virtú Ambiental, impresa che sta rivoluzionando il modo di fare gestione ambientale nella regione pre-amazzonica del Brasile. Ideatore del progetto di partnership sulla gestione dei rifiuti con uno dei comuni ricicloni di Italia – Tramonti (SA) - e la città di São Luís, una delle capitali e metropoli del Brasile.
Ha lavorato come supervisore dell´ente regionale del Maranhão, Brasile, dove é stato direttore della commissione tecnica per l´analisi degli studi di impatto ambientale delle grandi opere che sono state installate negli ultimi anni, responsabile per l´analisi e approvazione del piano di bonifica di una discarica non controllata, e membro della commissione per la stesura di norme ambientali regionali. Laurea in Ingegneria Civile per l´Ambiente ed il Territorio con specializzazione in risanamento ambientale presso l´Università degli Studi di Salerno – UNISA.
Crede fortemente negli Stati Uniti d´Europa.

Virginia Puzzolo
+

Sono una Catanese orgogliosa di aver portato le mie radici siciliane in giro per l'Europa e di aver contribuito alla realizzazione di uno dei piu' ambiziosi programmi spaziali Europei, il programma Copernicus per l'osservazione della Terra. Da 20 anni mi occupo di ricerca spaziale e da 15 anni lavoro per la Commissione Europea, prima nell'ambito del programma Copernicus e poi per l'implementazione dei programmi europei per la ricerca e l'innovazione Fp7 e H2020.  La ricerca spaziale mi ha insegnato che con visione, competenza e strategia i sogni possono diventare realta'; e' per questo motivo che oggi vorrei sognare insieme a voi quale futuro vogliamo realizzare per tunoi e per le generazioni che verranno, per l'Europa. 

Pietro Moro
+

- Pietro (27) e' sceso in campo quasi per sbaglio. Un giorno, lamentandosi con un amico del proprio dispiacere nel vedere i partiti mainstream ignorare il presente ed il futuro per il passato, e' stato presentato a +Europa. Da quel giorno, ha deciso di smettere di mugugnare, e di rimboccarsi le maniche. Di corsa si e' messo al lavoro a Lussemburgo, dove si e' preso carica della campagna elettorale di +Europa nello stato in cui risiedeva allora, dove +Europa si e' preso intorno al 13%.

-Cresciuto tra Genova e Honolulu, Pietro ha lavorato come policy analyst prima in Olanda nell'anti-terrorismo, e poi in finanza pubblica in Lussemburgo al Meccanismo di Stabilimento Europeo. Oggi si trova di nuovo in Olanda dove coordina le politiche su startup per Movimenta, consegue un LLM, e sta fondando una compagnia.

-Se non trovate questo nerd in un café o brasserie, provate in mare o sulle montagne, sempre tavola sotto i piedi.

Salvatore Di Dio
+

Salvatore (35) Architetto, ingegnere e ricercatore nell'ambito dell'innovazione urbana e sociale. È passato dalla scuola di architettura di Porto al sistema Casaclima di Bolzano, dal dottorato in fisica tecnica ambientale di Palermo al MIT di Boston, dall'imprenditoria sociale di Torino all'acceleratore di Google e Hyper Island di New York.
Nel 2013, con alcuni amici, ha fondato a Palermo ""PUSH"", laboratorio di design per l’innovazione che lavora con la Commissione Europea e le Nazioni Unite. 
È sposato con Caterina, ha tanti sogni e (molti) li vuole realizzare in Italia.

Diana PIemari Cereda
+

Diana (31) è nata a Lecco, cresciuta a Milano, ha vissuto a Londra, ma ha sempre sognato di vivere a Parigi. Il destino, all’alba dei 29 anni, l’ha portata in un’altra nazione, si è infatti trasferita a Madrid senza parlare una parola di spagnolo.

Laureta in economia con specializzazione in industrie creative, si trova nuovamente a cambiare traiettoria, lavorativamente parlando, rispetto al sogno da studente di lavorare per una casa di moda. Non appena laureta resta infatti affascinata dal nascente ecosistema startup, specializzandosi nel marketing digitale legato al mondo dell’innovazione. Fonda una startup che non prende piede, lavora come consulente per altre aziende innovative, artigiani e grandi marchi grazie alle agenzie pubblicitarie con cui collabora. 

Madrid la accoglie a braccia aperte, come ben simboleggia il logo della città, prosegue per qualche mese la sua attività di consulente a distanza fino a che non incontra la possibilità di entrare in una startup Madrileña dove inizia ad occuparsi del marketing per il mercato italiano, diventando in breve tempo la responsabile di tutti i mercati a livello globale.

Per lei non esistono confini, con il suo cellulare da Madrid può mettere in contatto persone in tutta Europa e creare sinergie diventando l’artefice di ciò che si suol denominare ‘la magia degli incontri’. Non si è mai occupata di politica, ma il senso di preoccupazione misto a tristezza per il suo paese che prova negli ultimi anni, unito alla stima per i candidati di +Europa, l’hanno organizzare un viaggio dell'ultimo minuto a Bruxelles per appoggiare lo sviluppo degli Stati Uniti d’Europa. 

+tu
Ti aspettiamo
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Rispondi al breve questionario

Giuseppe Staffile
+

Libero Professionista Geometra 
Responsabile Tecnico commerciale di una società privata nel settore della metalmeccanica

Riccardo Hopps
+

• Architetto, esperto di sostenibilità ambientale applicata agli edifici e alle comunità, convinto sostenitore del contributo fondamentale che potrebbe dare il settore delle costruzioni alla lotta ai cambiamenti climatici; promotore per la divulgazione di un approccio alla progettazione architettonica più attenta al benessere e alla salute delle persone. Assertore di una “evoluzione” culturale che mette al centro una società basata su logiche circolari (economia circolare)

• Siciliano di nascita e romano di adozione, 47 anni, sposato con due figli: Emanuele 12 anni e Ginevra 5 anni, ai quali vorrebbe insegnare l’importanza della passione, della perseveranza, del rispetto degli altri, tutti requisiti essenziali per raggiungere e realizzare i propri sogni

• Educato e cresciuto con l’esempio di papà Biagio, una vita da funzionario in una delle tante amministrazioni pubbliche, spesso bistrattate, senza mai piegarsi davanti ad intimidazioni e trasferimenti coatti per aver svolto il proprio lavoro in modo onesto in un territorio dove tali comportamenti erano, purtroppo, delle rare eccezioni

• Stanco del “pressappochismo” imperante nel nostro paese e convinto assertore che il vero cambiamento arriva dalle persone che esprimono passione in ogni attività che svolgono, non lesina sforzi per un futuro migliore da lasciare alle nuove generazioni

Emanuele De Pasquale
+

Emanuele ha 19 anni e una passione per la politica che si porta dentro da quando era piccolo.

Attualmente studia giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Palermo e si occupa di consulenza legale alle imprese presso la Junior Enterprise della stessa università.

In futuro gli piacerebbe occuparsi di politiche pubbliche e relazioni internazionali, magari nelle Istituzioni europee, ma resta curioso verso ciò che la vita gli riserverà.

Si definisce liberale, progressista e convinto europeista.

Crede profondamente che l’impegno quotidiano di ciascuno sia determinante per generare un impatto positivo sulla società in cui viviamo.

Gli piace imparare ogni giorno nuove cose negli ambiti più disparati e, per questo motivo, è convinto che l’apprendimento costante di nuove conoscenze e competenze debba far parte della vita di ogni cittadino.

Nel tempo libero adora viaggiare e scoprire posti nuovi. Gli piacciono le lingue, l’informatica, il cinema, la fotografia, l’aeronautica, la lettura."

+tu
Unisciti anche tu
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Rispondi al breve questionario

Dario Giuffrè
+

Dario (22) vive attualmente in Germania dove frequenta un corso di studi internazionale di economia e management con focus su ricerche di mercato.

Dopo un' internship presso una multinazionale del campo energetico lavora adesso come working-student svolgendo una funzione di supporto per il global marketing della stessa compagnia.

Ama circondarsi di persone di altre culture e svolge attività di volontariato per AIESEC una delle più grandi associazioni studentesche in tutto il mondo che si occupa di scambi interculturali e opportunità lavorative per i giovani.

Riesce a toccare con mano +Europa grazie all'instancabile lavoro dei candidati della circoscrizione estera che come i matti girano in lungo e in largo, e crede subito al progetto.

È convinto fortemente che l'Italia debba diventare un posto attraente per chiunque abbia voglia di viverci, con le stesse opportunità che lui ha dovuto cercare altrove. E per questo +Europa.

Sofia Garuti
+

Artigiana per vocazione, appassionata di spazi aperti, verde e natura incontaminata. Preoccupata del futuro della mia generazione e di quelle future, non mi rassegno a seguire la corrente e cercherò con tutte le mie forze di fare la differenza.

Antonella Succurro
+

Pavese per nascita, Europea per scelta, ancora non sa dove vuole andare, ma sa che sarà in Europa. Ha iniziato col studiare Fisica delle Particelle, e dopo un dottorato con l'esperimento ATLAS al CERN (Centro Europeo per la Ricerca Nucleare) che l'ha vista spostarsi ripetutamente tra Barcellona e Ginevra, si è fissata col voler capire tramite modelli computazionali come funzionano i batteri e il microbioma. Da quattro anni è ricercatrice in Biologia Teorica, principalmente in Germania ma visitando anche laboratori in USA, Svizzera e in UK. Si è innamorata dell'Europa grazie a una iniziativa della Provincia di Pavia, "il tempo della Storia", un corso-concorso che permette a ragazzi di quarta e quinta liceo di approfondire diversi temi della storia del Novecento. Nel lontano 2003, tramite questi seminari ha conosciuto Altiero Spinelli e il suo progetto degli Stati Uniti d'Europa, e oggi più che mai è convinta che il Federalismo Europeo sia la risposta alle crisi nazionali.

Simone Varriale
+

Laureando in Scienze Storiche Contemporanee, europeista convinto fin dalla culla. 
"Non chiederti cosa il tuo Paese può fare per te, chiediti cosa puoi fare tu per il tuo paese"

Giancarlo Ramazza
+

Nato a Pistoia, cresciuto a Bologna ho avuto la fortuna di vivere in una delle aree più belle ed evolute del mondo dal punto di vista geografico, climatico, storico, economico e culturale. Ho vissuto direttamente le vicende della seconda metà del XX secolo partecipandone la straordinaria evoluzione economica e tecnologica, ed indirettamente, nel racconto dei miei avi, le vicende della prima metà del XX con i drammi delle due guerre mondiali e della minacciosa espansione di regimi nazionalistici e totalitari. 

Sono tra i promotori del gruppo +EUROPA BOLOGNA

Glauco Camporini
+

Figlio di partigiano che dopo la guerra si è dedicato all'artigianato, studi classici (aimè), medico chirurgo, cardioangiochirurgia, originario di Como dove ho vissuto fino al 1989 e tutt'ora residente, ufficiale medico di complemento in aereonautica a Caglairi-Elmas 30 stormo antisom, poi cardiochirurgo nel milanese , Londra nella pediatrica, ancora Milano e nel 1998 Alessandria. Sportivo con un passato di sciatore agonista, attualmente tiratore di pistola e piattello e sciatore di fondo, amante del trekking, della subacquea (anche iperbarista), e della vela.

+tu
Tocca a te
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Rispondi al breve questionario

Cecilia Carleo
+

Sono una laureata in economia e commercio con 110/110. Nella mia vita ho svolto vari lavori, oggi insegno in una scuola di una difficile periferia nell'area nord di Napoli. Sono curiosa ed intraprendente, ecco perchè mi lancio sempre in nuove avventure. Non ho mai voluto interessarmi di politica , ma con Piú Europa è diverso !

Salvatore Verdoliva
+

Sono un ragazzo classe 90, seguo la politica da tanti anni, ma non sono mai stato iscritto a nessun partito politico per scelta personale. Alle politiche dello scorso marzo mi sono schierato apertamente per +Europa, unico progetto serio e valido per l'Italia senza false speranze e promesse.

Claudio Bortolin
+

Sono un ingegnere di 44 anni che attualmente si diverte ad accontentare i fisici delle particelle del CERN di Ginevra. In realtà il mio percorso è piuttosto atipico e volendo la dimostrazione che con un po' di fiducia in se stessi si possono raggiungere obiettivi ambiziosi. 
Non ho mai fatto politica e non credo di esserne capace, so solo che vorrei tanto riuscire a percepire un'emozione da un movimento politico, riuscirà +Europa  a realizzare questo sogno?

+tu
Unisciti anche tu
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Rispondi al breve questionario

Giovanni Sassano
+

Nato in Basilicata nel 1998.
Voglio che l'Italia diventi un paese per giovani, dove ognuno può davvero esprimere le sue opinioni e realizzare i propri progetti, i propri sogni. Insieme a +Europa voglio cambiare questo paese e renderlo un paese che guarda al futuro.

Luciano Corino
+

Dopo la laurea in informatica ho lavorato in ambito direzione marketing e vendite in Toro Assicurazioni, Seat Pagine Gialle, Gruppo Formula, Bassani Finanziaria, Alpitour Informatica, IBM S.I.  Nel 1996 ho fondato la società di consulenza Applicando S.r.l., di cui sonoamministratore unico, società specializzata in Personal Data Protection. Sono stato membro della Commissione Tecnica Regionale per l’Informazione e del Comitato Regionale del Piemonte per la Comunicazione e l’Informazione. 
Socialista, craxiano mai pentito, radicale, liblab, socialconfuso. Ho fatto attività politica collaborando con un parlamentare eletto dal 199a al 2001"

Simone Maccaferri
+

Simone Maccaferri, 35 anni, dottore di ricerca europeo in Biotecnologie Industriali, vicesindaco del comune di Cento, responsabile di progettazione europea nel settore biomedico all’Universita di Bologna, ex Presidente e ora membro del direttivo della Associazione Nazionale Biotecnologi Italiani.

Gabriele Scafati
+

Da sempre appassionato di politica, società e innovazione/tecnologia, mi occupo di data protection, compliance aziendale e diritto del lavoro. Ritengo l’Europa un baluardo e massimo esempio di libertà, diritti, cultura e...pace. Per questi ed altri motivi penso ce ne voglia di più (Europa).

+tu
Ti aspettiamo
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Rispondi al breve questionario

Mario Mele
+

"Sono un Filmmaker, questo lavoro mi porta sempre in giro per l'Italia a conoscere nuovi luoghi, persone, aziende e imprenditori. Mi piace ascoltare queste storie, e a mia volta raccontarle agli altri con i miei video. Attraverso le interviste entro nelle loro viste, esploro altri mondi, mi parlano dei loro problemi. Proprio dopo una serie di interviste mi è venuto in mente che molti di questi problemi hanno radici nell'educazione scolastica che l'unico modo per cambiare il mondo è parte dell'istruzione, pre questo ho fondato Noscuola un laboratorio per discutere e sperimentare nuovi approcci all'educazione. 
Anche se faccio un lavoro creativo il mio background è scientifico, chimico, quando devo risolvere un problema ho due strumenti la scienza e la storia. 
Mi piace la filosofia (Socrate e Popper), la musica classica, le neuroscienze e l'intelligenza artificiale.
Da piccolo non sopportavo chi fa differenza tra materie umanistiche e scientifiche, i confini nazionali, le guerre di religione e il razzismo. All'epoca pensavo che il processo di coesione Europe e internazionale fosse naturale ed inarrestabile, purtroppo le cose non stanno andando per il verso giusto però ho deciso di impegnarmi di +."

Davide Provenzano
+

Nato a Palermo 46 anni fa, ricercatore universitario, laureato in  economia, ho sempre dato il massimo in quello che faccio perché mi pongo continuamente degli obiettivi ambiziosi.  Mi piace tutto ciò che rispetta il rigore scientifico, dalla matematica alla musica. Non faccio promesse se so di non poterle mantenere.

Guido Arrigoni
+

Nato a Torino nel 1972, maturità classica e laurea in ingegneria elettronica, felice padre di due figli splendidi e marito di una donna meravigliosa.

Salvatore Sette
+

Studente alla facoltà di economia,con più di 8 anni di lavoro nel settore dei congressi e degli eventi musicali. Ho avuto la fortuna di lavorare qualche mese all’estero. Nato e cresciuto con la passione politica e finalmente grazie a +Europa posso trasformare la passione in azione! Il mio modello politico-culturale è quello del Nord Europa e vorrei portare le loro idee di civiltà,innovazione,mobilità sostenibile ed istruzione.

+tu
Tocca a te
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Rispondi al breve questionario

Giacomo Fontana
+

Nato il 17/08/1993. Laurea triennale in ingegneria civile e ambientale, in procinto di conseguire la laurea magistrale in ingegneria civile, entrambe presso l'università degli studi di Parma. Da sempre appassionato di politica ed economia, con una mente sempre aperta all'autocritica e al cambiamento.

+tu
Tocca a te
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Rispondi al breve questionario

Tommaso Pinamonti
+

Cresciuto in valle di Non, TN. Ho studiato lingue a rovereto al liceo andandomene da casa dei miei, poi ho studiato un Anno in inghilterra e da 4 Anni ora risiedo in Olanda. Studio comunicazione e media. 
Ho 23 Anni, mi interesso di politica da 2. Mi piace cercare di comprendere la complessita politica Italiana. Penso che il futuro (e il presente) della politica dipenda da una efficace e COSTANTE comunicazione.

Pietro Stopponi
+

Imprenditore specializzato nel export del Made in Italy.
30 anni esperienza estera.
Impegnato in più Europa dall'inizio.

​Rocco Andrea Barone
+

Agente di assicurazioni. Padre di una bambina e attore di teatro. Già diverse volte consigliere comunale della mia città. Candidato alle recenti politiche con +Europa sono interessato a lavorare nelle tematiche riguardanti sostenibilità giustizia e impresa.

+tu
Unisciti anche tu
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Rispondi al breve questionario

Clara Comelli
+

Attivista per l'ambiente per i diritti civili compresi quelli per le persone lgbte per la mobilità sostenibile e ho un sogno vedere un mondo plastic free. Perciò ora mi metto al lavoro 

Marco Cardona
+

Avvocato specializzato in diritto dell’impresa (societario, industriale e commerciale).
Organizzatore di eventi musicali.
Cantante.
Attivista politico, liberal-socialista.

+tu
Partecipa anche tu
+

Abbiamo iniziato a costruire la tua squadra. Unisciti a noi e capiamo come costruire insieme +Europa.

Rispondi al breve questionario

Davide Rubini
+

Davide (39) è stato candidato per +Europa nella circoscrizione Europa raccogliendo oltre mille preferenze ed è tra i fondatori del gruppo +Europa Londra.

Si occupa da molti anni di regolazione dei mercati europei dell'energia per una grande multinazionale del settore.

Pur non avendo mai fatto politica attiva prima delle elezioni del marzo 2018, è da sempre in prima linea nel mondo associativo essendo stato tra le altre cose tra i fondatori di RENA - www.progetto-rena.it.

Nel tempo libero scrive romanzi e racconti essendo riuscito con il suo Il fischio finale pubblicato nel 2015 ad entrare nella rosa dei finalisti del Premio Strega 2016.

Paolo Tamiro
+

Piccolo Imprenditore in più settori ( fisco applicato all'innovazione, enoturismo, programmazione d'intelligenza artificiale  energie rinnovabili) Ho vissuto a Genova Milano ed in Sicilia, lavorato in quasi tutta italia (tranne friuli, trentino ag e vallee)  all'estero in Francia Svizzera e Bruxelles (prediligo i paesi francofoni) insieme a Svizzera e rapporti con società Cinesi (dove non sono mai andato però)
Credo nel rispetto umano, nel lavoro, nell'aiuto verso il prossimo . Capace di visione ed organizzazione, non sono un frontman. Ho sempre contrastato attivamente la mafia. Sono molto attento alle connessioni storiche e sociali ed ho un'ottima memoria per i fatti (meno per i nomi delle persone, che dimentico spesso...) 
Nato il 4/2/67  ho frequentato l'università di Economia e Commercio a Genova, per aprire la prima attività nel 1994, nel 1999 ho ideato e realizzato uno dei primi portali internet (legge488.it) e creato una rete di partners nazionale fra i commercialisti e professionisti italiani. Nel 2006 ho abbracciato l'idea delle rinnovabili, settore in cui sono rimasto fino al 2012  e di cui conosco problematiche e caratteristiche d'innovazione. Dal 2012 al 2015 ho avviato insieme alle camere di commercio italiane un programma di promozione internazionale del vino, abbinato ad i fondi europei ocm. In queste ultime esperienze ho avuto le maggiori possibilità di rapporti con l'estero.
Dal 2015 opero attivamente con la start up innovativa ( prossimamente pmi) italy4.0, di cui sono partner e indirizzo i 3 progetti in corso (taxcredit4.0 tripvino e 3d4growth) .
 

Federica Maschera
+

Nata a Torino nel 1997, ho vissuto a Pavia (MI) fino all'ultimo anno di liceo. Ora mi sposto tra Francia e Regno Unito, dove seguo un doppio corso di laurea in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso Sciences Po Bordeaux e Cardiff University. Sto scrivendo una tesi sul crimine organizzato transnazionale e in futuro mi piacerebbe occuparmi di public policies. 

La politica è una mia passione, l'Europa è diventata la mia casa. Con Movimenta, a cui sono iscritta, ho trovato un gruppo di persone che ammiro e in cui credo. Con +Europa possiamo sognare in grande e costruire l'Europa del nostro domani.

Ugo Farulla
+

28 anni, Tecnico di Radiologia. Diplomato in Geopolitica e Relazioni Internazionali. Appassionato di Politica, quella dei contenuti e del merito.
Attualmente studio l'agenda digitale sanitaria in Sicilia.
Ho cercato, da sempre, di stimolare il senso civico del mio paese attraverso attività sociali ma senza evidenti risultati.
Credo ancora nel riscatto di una classe dirigente meritevole.
Credo in un'Europa federale.
Sono un liberalsocialista convinto.
Amo lo sport e lo pratico a livello agonistico.

Vincenzo Zappino
+

Calabrese di origine, emiliano d’adozione, economista di formazione, e viaggiatore per vocazione, da oltre vent’anni mi occupo di sviluppo turistico, culturale e urbano. Nel 1997 ho fondato insieme al mio fraterno amico Sergio una piccola società di consulenza che, negli anni, ha realizzato progetti di sviluppo in oltre quaranta Paesi diversi, lavorando per Organizzazioni Internazionali, come Nazioni Unite e Banca Mondiale, e Governi Nazionali e locali. Di recente, ho fatto parte del gruppo di esperti dell’UNESCO (2011-2015) nell’ambito della Convenzione 2005 (Diversità Culturali) e ho rappresentato il MIUR (2014-2017) nel Comitato Permanente del Turismo istituito dal MIBACT per la realizzazione del Piano Strategico di Sviluppo Turistico dell’Italia. 
Sono un europeista convinto di “nome e di fatto”: io italiano, la mia compagna francese e tre meravigliosi bambini nati tra Belgio e Francia. La mia società è in Italia, a Cosenza, e io a Bruxelles e prima ero a Parigi e prima ancora a Maastricht. L’Europa è casa mia e vorrei che lo fosse anche per i miei figli.

Stefania Nirchi
+

Sono da circa 20 anni impegnata nell'ambito accademico, in particolare nella ricerca relativa al settore scientifico disciplinare della Didattica, Pedagogia speciale e Ricerca educativa. Negli ultimi anni ha ricoperto il ruolo di Esperto di Valutazione della qualità della didattica universitaria. Mamma di Samuele il creativo e di Cecilia ballerina classica; moglie di Dario simpatico e anche padre dei due sopra. Innamorata della bellezza nelle sue innumerevoli espressioni.

Samuele Botti
+

Sono un ventenne italiano, cittadino europeo e del Mondo.
Studio Lingue e mercati all' Alma Mater di Bologna, mi sto specializzando in lingua araba e marcati del Vicino e del Medio Oriente. 
Credo nel lavoro e nel volontariato come due facce della stessa medaglia, negli aiuti allo sviluppo e nella globalizzazione equa, sostenibile e organizzata.

Lucia Ginestri
+

Sono nata a Treviso nel '79, ho molte passioni e sogni, e sebbene io viva nel paese piú bello al mondo , si continua a denigrarlo e allontanarlo dall’Europa e dal Mondo. Sono un’insegnante di scuola dell’infanzia da 20 anni , viaggio molto, ed il mio compagno è un ingegnere del Cern di Ginevra. Vorrei fare di piú per aiutare gli adulti e i bambini di questo paese e di questa Europa a perseguire i propri sogni

Sergio Caredda
+

Nato nel 1976 e cresciuto in Sardegna, ma con mamma tedesca, ho sempre considerato l'Europa la mia casa. 
Durante i miei studi a Gorizia ho conosciuto AEGEE, Association des Etats Généraux des Etudiants de l'Europe, di cui sono diventato prima Segretario Generale e poi Presidente. In quell'esperienza ho capito due cose: la forza del sogno europeo, e la centralità della persona all'interno di ogni organizzazione.
Per questo, da allora, mi occupo di Risorse Umane. E ogni giorno vado al lavoro sapendo di avere la responsabilità di dover fare la differenza nella vita di migliaia di persone nel loro lavoro.
Dal 2014 vivo in Svizzera con Dario, col quale mi sono unito civilmente nel 2015.

Enzo Argante
+

Giornalista e scrittore. 
Ideatore e conduttore del programma settimanale sulla responsabilità sociale d’impresa e sostenibilità Terzocanale Show su Sky Reteconomy (512) e in streaming su www.ilsole24ore.com e del magazine The House of Leaders prodotto da Reteconomy Sky in collaborazione con www.Ilsole24ore.com e Askanews.

Janira Ricigliano
+

Sono una studentessa e vivo in un piccolo paese poco distante da Firenze.
Mi sono avvicinata alla politica in quanto questione collettiva, ma soprattutto di interesse personale. 
Gestisco, insieme ad altre ragazze, una pagina fb dedicata alla parità di genere e le istanze femminili promuovendo varie iniziative locali.
Ho partecipato alla prima riunione di +Europa Firenze promossa da Costanza Hermanin.

Antonino Barbera Mazzola
+

Antonino (35) sceglie +Europa per difendere e promuovere le opportunità che un continente senza frontiere ci ha dato
Ha studiato a Milano, Copenaghen e Budapest; e lavorato a Londra e Bruxelles – dopo essere cresciuto in Sicilia – non male l’Europa unita, eh!
Sogna un mondo dove tecnologia, istruzione e tutela dei diritti rendano ciascuno libero di esprimersi e realizzarsi
Si rende conto che la UE funziona per molti ma non per tutti e vuole spendersi per colmare questo vuoto

Michele Pescolloni
+

24 anni, laureando magistrale all'Università di Bologna in "International Affairs". Grazie a borse di studio ho potuto vivere in Costa Rica, Francia, Argentina, Giordania, Vietnam, Spagna ed altri paesi. Voglio portare avanti l'idea di una educazione per tutti e la necessità della diversità per crescere culturalmente e mentalmente.

Leonardo Colovini
+

Nato a Venezia nel 1964, Leo Colovini inizia la propria storia ludica intorno all’età di 12 anni quando conosce Alex Randolph, giocando a scacchi in un circolo di Venezia. Da sempre appassionato di giochi, rimane letteralmente affascinato dal “Maestro”, tanto da divenire uno dei più assidui frequentatori del suo studio. Partecipa con passione ai test dei giochi e non perde occasione per sottoporre al giudizio di Alex qualche idea ingenua e strampalata. Con il passare del tempo, le idee iniziano ad affinarsi e Leo riesce finalmente a presentare al severo giudizio di Alex un meccanismo di gioco interessante, che però, nonostante vari interventi di Alex, non riesce a far pubblicare. Passa un anno e la coppia elabora Drachenfels, il suo primo gioco che verrà pubblicato (Schmidt Spiele). Due anni dopo (1988), sempre in collaborazione e sotto l’egida del Maestro nasce Inkognito, pubblicato da MB, che diviene un grande successo (entra nella lista dello Spiel des Jahres, vincendo il Sonderpreis – premio speciale della critica).  Un paio d’anni dopo viene pubblicato il primo gioco di Colovini come unico autore, Die Magische Sieben (Piatnik). Nel 1993 firma, insieme con Dario De Toffoli, Marco Maggi e Francesco Nepitello, il Gioco di Ruolo Lex Arcana (Dal Negro). Nel 1993 trova finalmente il coraggio di lasciare l’impiego in banca per occuparsi  di giochi a tempo pieno. Nel 1994 esce Die Oster Insel (Blatz Spiele), entrato anche questo nella lista dello Spiel des Jahres. Negli anni che seguono, la collaborazione con Dario De Toffoli diventa più stretta, fino a diventare l’avventura di Venice Connection, fondata insieme con il Maestro Alex. Negli anni successivi, oltre a conseguire la laurea in storia con una tesi-gioco su Carlo Magno, molti suoi giochi vengono pubblicati: Carolus Magnus nel 2000 e Clans nel 2003 (Winning Moves) sfiorano la vittoria delle Spiel del Jahres giungendo nella terna dei tre nominati. Con il gioco Leo muss zum Friseur vince il Deutscher Kinderspiele Preis 2016, sfiora la vittoria del Kinderspiel des Jahres 2016 (essendo tra i tre nominati) e vince lo Spiele Hit für Kinder 2016.

Federico Movia
+

Laureato in legge, abilitato avvocato, parlo lingue straniere, attualmente vivo e lavoro a Cracovia

Edoardo Garofalo
+

Nato a Grosseto il 16 settembre 1986. Vissuto in un piccolo paese turistico con tutti i pro e i tanti contro che può comportare. Ho frequentato due anni la facoltà di scienze politiche a Perugia interrompendo gli studi nel 2007 e riprendendoli nel 2018 a Siena. Ho viaggiato in 10 nazioni zaino in spalla per 1 anno e mezza circa di viaggio. Parlo spagnolo e inglese. Mi impegno in attività politica sul territorio attraverso una associazione territoriale dal 2017.

Andrea Vettori
+

Altoatesino, laureato in economia e gestione d'impresa, ho lavorato nel settore delle ONG e in varie istituzioni pubbliche europee, dove da 5 anni mi occupo di agrocultura e ambiente.

Giovanni Tocco
+

Nato a Gorizia, lungo la cortina di ferro, ho fatto in tempo a conoscere i problemi di un area di confine come il Friuli e la Venezia Giulia. Dopo l'erasmus, anzi dopo il Socrates, visto che l' integrazione europea non si era ancora spinta nell'Europa centro-orientale, mi sono laureato in lingue e letterature straniere all'Università di Udine ma la folgorazione arriva solo con dopo con la passione per il design. Attualmente lavoro come UX designer per una grande azienda nella cittá di Vienna (Austria).

Paolo Greco
+

SSono un ingegnere, nato a Gallipoli nel '74. Durante l'Università e nei primi 10 anni di lavoro cittadino d'Italia ma, per un po', anche d'Europa. Durante l'Università per un anno sono stato in Inghilterra nell'ambito del progetto Erasmus. Dalla laurea nel 2000 al Politecnico di Milano in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio, ho svolto prima il servizio civile presso una comunità di recupero per tossicodipendenti nel Salento e successivamente, dal 2000 ho lavorato per società d'ingegneria a Ferrara, Parma, Roma e Milano. Dal 2011 ho deciso di tornare nel Salento dove ho intrapreso l'attività la libera professione. Sposato nel 2014 ho investito anche in una in una start-up. (qui un intervista che mi era stata chiesta dopo una presentazione all'ENEA http://www.italiachecambia.org/2018/06/energia-dalle-onde-del-mare/). Consapevole che vi sono tante distorsioni e correzioni da apportare alla vita comune in Europa, sono un europeista convinto.

Alessio Borsotti
+

Sono semplicemente un Radicale Liberale Liberista...Borghese.

Iacopo Gronchi
+

Ho 21 anni e sono toscano, italiano ed europeo. Fin da piccolo mi è stato insegnato che la politica è una ""cosa sporca"", e fino a pochi mesi fa non avrei mai pensato di iscrivermi a un partito. Lo faccio adesso per contribuire alla costruzione di una nuova casa politica. Una casa dove (I) prendermi un pezzetto di responsabilità verso il presente (II) imparare a confrontarmi con problemi complessi (III) imparare a comunicare e trasmettere fiducia nella propria volontà di cambiare il mondo - e, in primis, se stessi.

Alla Scuola Sant'Anna di Pisa studio scienze politiche, ma il mio desiderio è diventare uno scienziato sociale. Ho studiato a Londra e svolto tirocini a Roma e Copenhagen. Non mi sono mai sentito all'altezza. Non ho ancora smesso di credere alla possibilità di poterlo diventare.

Matteo Maggi
+

Sposato,papà.

Operaio Fincantieri
Socio di  Srl nell’ambito della fornitura di servizi per eventi
Volontario e fondatore Associazione Culturale 

Già Segretario Circolo PD Riva Trigoso.
Consigliere Comunale PD 2008/13
Consigliere Comunale Capogruppo PD 2013/2018

Fabiola Carbonaro
+

Sono una docente di scuola dell'infanzia dal 2002, il mio percorso inizia in una scuola paritaria dove son rimasta per cinque anni per poi passare ad 8 anni di precariato nella scuola pubblica statale, 3 concorsi, col penultimo ,del 2012, vengo immessa in ruolo  nel settembre 2016.

Fabio Servolo
+

Managing partner & ambassador of Panama Design. Brand explorer, observer of empty spaces and type shape.

Nicola Morelli
+

Insegno alla Aalborg University a Copenhagen e da 20 anni mi occupo di design dei servizi. Ho partecipato e diretto progetti su: innovazione sociale, smart cities, sostenibilità, open data e mobilità urbana, che ruotavano attorno al potenziamento della partecipazione dei cittadini.

Federica Thiene
+

• Federica (53) artista relazionale è fondatrice di artway of thinking, nome collettivo con cui dal 1993 studia ed applica pratiche di social engagment e community managment. Negli anni ha coordinato oltre 60 progetti di sviluppo socio-culturale a livello internazionale e formando migliaia di persone. E’ co-autrice della Co-Creation Methodology, sviluppata per velocizzare i processi di apprendimento e co-creazione. La metodologia, con una toolbox di 130 strumenti, agevola il lavoro di gruppo interdisciplinare e transculturale, come risposta contemporanea alla lettura dei sistemi complessi e alla produzione di innovazione. Creatività, cooperazione, visione sistemica, trans-disciplina, co-working, we-economy, economia solidale, sono i principali paradigmi applicati.

 

• Ha una laurea magistrale in arte con Master in Fine Arts alla University of California Santa Barbara ed è stata ricercatrice all’Università Di Bologna Alma Matter. 

 

• Per lei fare politica è innanzi tutto riappropriarsi della bellezza e dell’armonia di cui ogni essere umano è portatore, agendole poi responsabilmente affiche diventino consapevolezza pubblica.  “Solo così, amandoci potremmo amare ciò che sta fuori di noi diventando veri politici, ovvero azionisti del bene pubblico”.

 

• E’ co-fondatrice di Movimenta. Alle ultime elezioni è stata candidata con +Europa nella circoscrizione Veneto 2.

 

Se la cercate la troverete sicuramente ad ascoltare o parlare in mezzo alla gente o a studiare i meccanismi che governano la vita.

Miriam Cresta
+

Manager del nonprofit con un'esperienza più che ventennale, anche in ambito europeo. Esperta di policy sull'educazione imprenditoriale e finanziaria nonchè di partnership tra pubblico e privato, crede nel valore dell'istruzione come leva di sviluppo personale, sociale ed economico.

Marco Aurelio Stefanini
+

Classe 1996, nato a Roma da padre italiano e madre colombiana. Studente di Scienze Politiche alla Sapienza e giornalista pubblicista. Entro nel mondo della politica grazie allo sport, mia grande passione, e al loro modo di intrecciarsi. Credo nel progetto di Più Europa perché davvero dalla parte dei giovani. Nel cassetto il sogno di diventare giornalista sportivo ma soprattutto di poter avere un impegno civile volto a migliorare questo paese anche attraverso la dialettica dello sport, forse di più facile comprensione per tutti e sotto certi versi vicente. Come diceva Albert Camus " Ce que je sais de la morale, c’est au football que je le dois".

Anna Angilello
+

Sono nata e vivo a Catania.
Sono quadro direttivo di Unicredit.
Laurea in scienze politiche indirizzo internazionale e dottorato in profili della cittadinanza nella costruzione dell Europa.
Desidero impegnarmi attivamente ed essere coinvolta per collaborare a costruire un progetto Europeo di ampio respiro

Ludovico Moreno Luna
+

Ludovico (35) vive Sciacca (AG) e sceglie +Europa perché ne condivide pienamente principi e obiettivi.
Con un’esperienza pluridecennale nel mondo dello scoutismo, attualmente esercita la libera professione di Consulente del Lavoro, iscritto all’Albo della provincia di Agrigento, oltre che lavorare alle dipendenze di una società che offre servizi alle P.M.I. in cui coordina il dipartimento delle Risorse Umane.  
Nella sua tesi di Laurea Specialistica, in Relazioni e Politiche Internazionali, ha affrontato il tema dell’autonomia territoriale degli Enti Locali dei Paesi Europei e la cooperazione internazionale allo sviluppo; recentemente ha ottenuto un Master in Europrogettazione, dove ha trattato il tema dei Fondi Europei e i meccanismi che ne regolano gli assetti e la gestione.    
A Sciacca vuole spendersi, tra le altre cose, per risolvere l’annosa questione della scarsa partecipazione, da parte degli Enti Locali e delle P.M.I. a Fondi Europei, come LIFE, AMIF o AGRIP.

Paolo Natali
+

Europeista della prima ora, credo nell'espansione delle comunita' come assunto metodologico, prima che posizione politica, nello stesso modo in cui espandere un limite porta a una visione piu' complessiva, e quindi piu' precisa, della realta'.

Mi occupo di energia: dirigo un programma per l'adozione di soluzioni rinnovabili nell'industria mineraria con il Rocky Mountain Institute, una non-profit americana la cui visione e' un futuro prospero e verdeggiante, per tutti, per sempre.

Credo nel progresso, e nell'importanza di allineare gli incentivi in modo da favorire il contributo individuale. Credo anche nella dignita' di cio' che e' artificiale, ovverosia opera d'arte e ingegno; tra gli artifici mi e' particolarmente cara la giustizia sociale, che cerca di migliorare le approssimazioni dello stato di natura. Tutto questo in modo un po' apodittico, perche' l'unica verifica che ne ho e' la mia percezione. Tuttavia, dopo aver girato il mondo per quindici anni - generando numerose scie chimiche, ma decisamente confutando la teoria della Terra piatta - ho accettato una manciata di nozioni empiriche riguardo al vivere comune.

Non sono privo di contraddizioni. Per esempio, pur sentendo il dovere di proclamare il desiderio che l'Europa resti unita, vivo a New York, grande alveare di convivenza tra culture.

Valentino Magliaro
+

Valentino Magliaro 26 anni, dal 2014 Consigliere Comunale del Comune di Vanzaghello con deleghe all’Istruzione e Politiche Giovanili.
Ha coordinato e realizzato progetti educativi di realtà multinazionali a caratura internazionale.
In ambito sociale è tra i membri della commissione Ambiente e Innovazione per la Federazione Italiana Diritti Umani, coordina il Talent Board di Fondazione HExMa ed è stato selezionato tra i Civic Leader nel Mondo dal 44° Presidente Usa, Barack Obama, per la Obama Foundation.
Ha la visione di diventare il Presidente del Consiglio Italiano nel 2029.

Flavio Venturini
+

Nato a Roma e laureato in Ingegneria Elettronica e specializzato in Sicurezza Industriale presso La Sapienza, inizia ad occuparsi di Business Intelligence e Performance Management sin dal 1988, lavorando per anni a livello internazionale e seguendo come architetto progetti in ambito Spazio, Difesa, Telco in UK, Olanda, Spagna, Germania.
Una volta tornato in Italia guida lo sviluppo di importanti progetti di Business Intelligence, primo tra tutti il Customer Profiling per Telecom Italia Mobile, per poi prendere la responsabilità della Practice Oracle di BI & Data Warehouse per l’Italia, rendendola un caso di successo nel panorama internazionale.
Dal 2010 al 2015 è stato Oracle Country Leader per l’Italia. Nel 2013 crea insieme al prof. Giuseppe Ragusa, il primo Master in Italia dedicato a Big Data Analytics per LUISS Business School.
Al momento è Direttore del Big Data Lab di LUISS Business School e ricopre il ruolo di Innovation Director in Iconsulting 

Alberto Canuto
+

Dopo anni da spettatore appassionato della politica, ho finalmente deciso di partecipare attivamente, convinto dalle idee, dalla visione e dalla serietà di Alessandro Fusacchia. 
La scintilla è scoccata in un caldo weekend di fine a maggio ad un workshop di scuola politica a Bologna. 
Credo che l'unico modo per avere un futuro di pace e prosperità sia lottare per avere una società aperta e identitaria, con un'Italia forte e trainante in un'Europa unita, attore protagonista e capace di incidere nel mondo. 
Ambiente, istruzione, progettazione e tecnologia per le persone sono i cardini della visione del futuro.

Amo l'Italia per la sua storia e la sua identità di generosità, apertura, cultura. 
Sono rimasto catturato dalla bellezza dell'Africa e dall'accoglienza e gioia della sua gente, adoro il viaggio come esperienza di scambio e conoscenza.

34 anni, laureato in Scienze Economiche a Torino, dopo anni nei dintorni del gruppo Fiat, dal 2016 mi sono trasferito a Milano per occuparmi di progetti di digital transformation, dapprima come Project manager in un'azienda di system integration, più recentemente come User Experience strategist per un design studio.

Ho fiducia nel futuro, ma non c'è tempo da perdere.
"

Giuseppe Carullo
+

Giuseppe Carullo nasce a Napoli il 18 Febbraio 1985. 
Si laurea in ingegneria meccanica alla Federico II e collabora con l’università per portare avanti progetti di ricerca in industria 4.0. 
A 26 anni segue un corso sull’imprenditoria giovanile alla Luiss Business School dalla cui esperienza nasce uno tra i più importanti incubatori italiani,LUISS ENLABS. 
Si occupa di progettazione, simulazioni virtuali, digital twin e partecipa nel 2017 al primo master in industry 4.0 e internet of things alla Luiss. 
La valorizzazione del Mezzogiorno, del progetto europeo e delle potenzialità delle giovani generazioni rappresentano la sua priorità.  
Il calcio è la sua grande passione e un bagaglio ricco di valori -  sacrificio, spirito di squadra, disciplina - che animano le sue azioni. 
Sogna un giorno di vivere in una società con imprenditori illuminati e visionari come Adriano Olivetti. 
Ama la citazione di Ezra Pound: «se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui».
Crede nella costruzione di un pensiero collettivo e nel coraggio di cambiare disegnando nuovi orizzonti.

Federico D'Anneo
+

Di professione avvocato, vive a Ferrara ed è un curioso di ogni cosa che incrocia sulla sua strada

  • Dal 2009, in forma volontaria, dirige la Fondazione Forense Ferrarese con la quale, oltre ad organizzare eventi formativi per gli avvocati e per i giovani tirocinanti, promuove e sostiene per la cittadinanza progetti culturali sul tema dei diritti e dell’impegno sociale
  • È appassionato di futuro. Pensa che l’intelligenza artificiale sia una grande opportunità per tutti ma che sia assolutamente necessario stabilire le regole etiche da applicare all’Algoritmo per non violare i diritti umani
  • A settembre 2018 è salito su un pullman per un viaggio politico creativo e collettivo da Catania a Palermo organizzato da Movimenta ed ha incontrato là molte belle persone che oggi ritrova nella lista “contare di +
  • Prima di fare l’avvocato ha avuto esperienze di attore. È stato cofondatore di una compagnia di Teatro Ragazzi ed ha scritto, per concludere il suo percorso artistico, un monologo sull’amicizia ispirandosi all’Acciarino Magico di Hans Christian Andersen
  • Crede che l’istruzione sia la cosa più importante per far crescere un paese e che con l’entusiasmo e la passione ogni individuo possa cambiare il mondo 
Gerardo Abratti
+

Arrivato in Italia nel 2003 dalla Argentina, dopo la crisi del 2001, laureato in psicologia, militante del terzo settore, attivo nel sociale, particolarmente area giovani e tossicodipendenti. Post laurea in progettazione europea. Esperienza in cooperazione allo sviluppo.

Angela Laurenza
+

Angela (31), già interessata a +Europa, decide di impegnarsi attivamente per dare il proprio contributo.
La curiosità e l’interesse per la ricerca si riflettono nel suo percorso di studi.  La laurea in Ingegneria dei Materiali, conseguita tra Napoli, Torino e York, le ha concesso di entrare nel mondo del lavoro e, insieme al destino, l'ha riportata a casa. Ha deciso poi di intraprendere un nuovo percorso formativo in Scienza della Pubblica Amministrazione.
Convinta che le competenze e la formazione continua e debbano essere le priorità della nostra classe dirigente e di ogni cittadino.

Fabio Lo Verso
+

Da Palermo, all’età di 20 anni, si trasferisce a Ginevra, dove consegue una laurea in lettere e filosofia e diventa giornalista politico, corrispondente parlamentare dalla capitale federale Berna, direttore di un quotidiano, poi di una rivista mensile. È oggi consulente in giornalismo e cura progetti di content editing. Vive e lavora tra Ginevra e Berlino.

Gaia Guadagnoli
+

Gaia (27) è da sempre appassionata di innovazione e sostenibilità. Per questo si laurea in Cooperazione Internazionale allo Sviluppo all'Università di Roma Tre, e si specializza presso l'Università Cattolica di Milano. 
Adora le cartografie e la tecnologia: esperta di cartografia d'emergenza, decide di fondare una startup innovativa a vocazione sociale che si occupa proprio di questo tema, e che vince numerosi premi e viene pubblicata da Forbes Francia. 
Inoltre, si occupa di immigrazione, progettazione e fundraising, e conosce bene l'impatto che l'educazione può avere sui giovani: tenendo diversi corsi e panel, si è resa conto che i giovani non sono sufficientemente informati sulle opportunità che l'Unione Europea offre: per questo da deciso di entrare a far parte di Contare di Più!
Crede moltissimo nel potere della volontà delle persone, è apneista e cintura viola di jujitsu. La pesca subacquea e le immersioni sono la sua passione più grande. 

Roberto Persio
+

Cittadino europeo dal 1982.

Roberto si occupa di grandi progetti di investimento in infrastrutture per un grande player globale, curandone il processo di progettazione, gestione e realizzazione, con attenzione costante agli aspetti di sostenibilità, resilienza e innovazione. Ha vissuto e lavorato in Spagna, Regno Unito e Australia.

Dedica le proprie energie ad un’associazione di volontariato oncologico, AILAR, che supporta i pazienti oncologici nel percorso terapeutico e che ne rappresenta i bisogni per il recupero della qualità di vita.

Ha una laurea in ingegneria civile, con specializzazione in geotecnica e sismica, conseguita al Politecnico di Milano, e sta completando il corso di laurea in Major Programme Management presso l’University of Oxford.

Spesso è quello con lo zaino in spalla. Se non lo trovate su e giù dai treni, molto probabilmente è con la piccozza in mano in equilibrio tra gli elementi a cercare un po' di neve.

Federica Margheri
+

Federica nasce a Perugia da genitori fiorentini ed a 6 anni si trasferisce nelle Marche, dove resta fino alla fine delle scuole superiori. Divisa fra più città, decide di spostarsi a Gorizia per studiare Scienze Internazionali e Diplomatiche e scopre un posto da chiamare casa. Federica resta a Gorizia per quasi 7 anni, conseguendo la Laurea Triennale e la Laurea Specialistica in Politica e Diplomazia, per poi intraprendere un Master per prepararsi al concorso diplomatico.
Nel 2011, in piena crisi economica, Federica si trasferisce ad Atene, in Grecia, dove lavora presso la European Public Law Organization (EPLO), occupandosi di progetti europei. Rientrata in Italia, capisce che la carriera diplomatica non era nel suo futuro ed inizia a lavorare per il Collegio del Mondo Unito dell'Adriatico, parte del Movimento United World Colleges (UWC), nell'ufficio Comunicazione e Sviluppo, occupandosi di fundraising, progetti europei e selezione degli studenti. Quindi, Federica vince un contratto alla Commissione Europea, presso la Direzione Generale Educazione e Cultura, dove lavora nell'unità di coordinamento del programma Erasmus+. Si sposta poi al Parlamento Europeo e da circa due anni lavora presso la European Health Management Association (EHMA) a Bruxelles. Federica è anche a capo di una ONG, Project 668, che cerca di colmare il divario tra mondo dell'istruzione e mondo del lavoro, organizzando seminari, workshop e incontri con studenti, neo-laureati e giovani professionisti.
Federica crede fermamente nell'educazione come unico strumento di realizzazione personale e professionale. E' impegnata in varie attività di volontariato, partecipando alle selezioni degli studenti per i Collegi del Mondo Unito; essendo membro de Global Shapers, un'iniziativa del World Economic Forum; e svolgendo la sua attività di Presidente di Project 668 a titolo totalmente volontario.

Cosimoluca Nitti
+

Nato a Brindisi cresciuto in provincia di Pordenone, vivo due Italie, due societá e non vedo un tentativo serio di ricucire questa divisione. Sono all' ultimo anno di Liceo scientifico e studierò Relazioni internazionali a Milano, milito in Più Europa fin dalla sua creazione perchè credo nei valori di inclusione e integrazione, credo nei diritti, credo in una societá e in una politica basata sui dati e sui confronti non sugli slogan o sulle paure. Viviamo tempi bui e siamo noi giovani i primi a dover illuminare questa galleria buia di nazionalismi con le torce dell' Europa unita.

Patrick Pagani
+

Patrick (40) nato a Roma, da madre inglese e padre italiano; è sposato con una ragazza polacca, conosciuta a Bruxelles durante uno stage alla Commissione europea e con cui ha avuto una bambina di nome Gaia.
Ha partecipato alla pazza avventura che è stata la campagna elettorale della circoscrizione Europa per +Europa che ha permesso alla lista di superare l’8%. E’ tesoriere del Gruppo +Europa Bruxelles. 
Dopo la laurea in giurisprudenza, un master in Diritto europeo ed esperienze lavorative alla FAO e come assistente alla cattedra di Diritto dell’Unione Europea, decide di lasciare l’Italia ed un lavoro, per trasferirsi inizialmente per qualche mese a Bruxelles. Ci rimane 6 anni fino a quando alcuni imprenditori credono nelle competenze e professionalità acquisite e  gli offrono l’opportunità di rientrare in Italia e dirigere gli affari Istituzionali per una associazione di categoria dell’agroalimentare dove attualmente lavora. 
Ha tra i tanti sogni di diventare imprenditore agricolo, potere rivedere la Roma vincere lo scudetto, l’Italia i mondiali e conoscere Barack Obama.

Cesare Ceccato
+

Studente di giurisprudenza all'Università degli Studi di Milano
Segretario della sezione di Sondrio della Gioventù Federalista Europea
Progressista ed europeista

Carla Pisi
+

Laureata nel 2016 in Giurisprudenza, oggi collaboro con Refugees Welcome Italia e sono tutrice di un  MSNA. 
Ho attualmente un contratto di collaborazione con il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli studi di Catania per la gestione  del programma di mobilità Erasmus. 
Sono una convinta europeista - merito, a mia volta del periodo vissuto a Leuven (Belgio)- e promotrice delle libertà di ciascuno nel rispetto di quelle altrui.

Roberto Scrivano
+

"Nato a Palermo, la mia formazione include una laurea in Scienze Politiche e una laurea specialistica in Diritti Umani e Sviluppo Internazionale. Ho vissuto a Roma, Montréal, Parigi e Bruxelles negli ultimi cinque anni e parlo l’italiano, l’inglese, lo spagnolo e il francese. Ho fatto parte di associazioni studentesche, ONG, agenzie ONU e attualmente sono un tirocinante al Parlamento Europeo.

Sono europeista, progressista, per l’uguaglianza di genere e la protezione dei gruppi più svantaggiati nella nostra società. Voglio spendermi per migliorare il mio paese e restaurare i sentimenti di solidarietà e ottimismo in Italia."

Tommaso Ferrucci
+

Sono uno studente di ingegneria energetica al Politecnico di Milano. Provengo da un retaggio di sinistra per quanto riguarda le questioni sociali ed economiche però negli ultimi anni penso che bisogni puntare su una visione più liberale e cosmopolita, a differenza di come la pensano i partiti di estrema sinistra attualmente. Il mio punto di partenza è anche Emergency nel quale sono volontario da più di 4 anni prima a Pisa e poi a Milano.

Valeria Ronzitti
+

Nata nella città del '68 italiano e delle eccellenze universitarie Normale e Sant'Anna. 
Cresciuta tra Stati Uniti, Svizzera e Francia. 
"Internazionalista di nascita", a 9 anni si prestava a coadiuvare la correzione di bozze di testi di diritto internazionale in cambio di lauti aumenti di paghetta settimanale.
Si è laureata in Giurisprudenza con tesi sulla contrattazione collettiva europea e da li' non ha mai abbandonato la sua passione per le relazioni industriali europee. 
Approdata a Bruxelles nel 2003 le relazioni industriali europee le ha costruite "sul campo", negoziando, tra gli altri, l'accordo quadro sullo stress nei luoghi di lavoro, l'accordo su mercati del lavoro inclusivi, la revisione della direttiva congedi parentali, il quadro d'azione sull'occupazione giovanile, l'alleanza sull'integrazione dei migranti nel mondo del lavoro etc...
E` intorno ai tavoli negoziali che ha maturato la ferma convinzione della necessità e della possibilità di sviluppare un diritto del lavoro europeo e delle politiche macroeconomiche forti e strutturate affinché "united in diversity" non resti solo un bellissimo motto.
A Bruxelles ha anche messo su famiglia ed ha sperimentato come infrastrutture sociali e asili nido pubblici di qualità siano la chiave per la parità di genere e per rompere il "soffitto di cristallo".

Matteo Forte
+

Matteo è un imprenditore Tech e un esperto Communication Designer. Dopo gli studi ha iniziato il suo percorso di lavoratore autonomo e di impresa, fondando e diventando socio di diverse aziende. Selezionato come Young Transatlantic Innovation Leader nel 2017 dal Dip.to di Stato Americano e German Marshall Fund e citato nell’Italian Book of Innovation edito da Rizzoli, ha frequentato l’Executive Master in “Management del’IoT e dell’industry 4.0” presso la LUISS Business School e un certo numero di Master e corsi di  formazione in Italia e all’estero.

Ha tentato di giocare a basket per 10 anni e ha la bandiera europea appesa in salone. Crede in un’Europa forte e unita. Rappresentativa, libera, giusta e attenta.

Gabriele Melindo
+

Sono un ragazzo torinese che vive a Maastricht, nei Paesi Bassi, dove studio Arti Liberali con indirizzo in scienze socio-politiche, relazioni internazionali e integrazione europea. Da quando mi sono interessato alla politica, ho sempre sognato gli Stati Uniti d'Europa. Un anno e mezzo fa sono perciò diventato membro del direttivo locale dei Giovani Federalisti Europei, un'associazione che mi ha permesso di esprimere al massimo la mia passione europea e di trasmetterla ad altri. 

Quando +Europa è stata formata, all'inizio della scorsa campagna elettorale, ho gioito. Finalmente una lista politica che mettesse al centro del proprio nome e programma l'Europa. Finalmente una lista liberale, progressista e riformatrice con le idee chiare su come far ripartire l'Italia. Finalmente qualcuno disposto ad affrontare le paure e i problemi dei cittadini non attraverso sterile demagogia, ma con coraggio e lucidità. 

Da allora, mi sono dedicato a convincere parenti, amici e conoscenti a votare +Europa alle elezioni, spargendone il programma. Penso che l'attivismo politico debba essere un fattore importante del proprio contributo alla società ed è per questo che intendo fare la mia parte nel rendere +Europa il partito-motore della rinascita europea ed italiana. l confini nazionali mi sono sempre stati stretti. Alcuni la chiamano Europa: io la chiamo casa.

Riccardo Fausti
+

Sono laureato in Relazioni Internazionali e Diplomatiche  (SID Gorizia) e Lingue per Interpreti e Traduttori (SSLMIT Trieste). La passione per le lingue e per l’Europa mi ha portato all’estero per 3 anni sui 6 totali di studio, trascorsi tra la Baviera, l’Austria, i Balcani Occidentali e Bruxelles. 
Attualmente lavoro nell’ufficio commerciale estero di una casa di moda in Umbria. 
Sono un fervente europeista e federalista, parlo fluentemente 4 lingue comunitarie (inglese, francese, tedesco e serbo/croato), mi interesso di geopolitica e affari europei e ho un blog che tratta argomenti relativi all’Europa e alla nostra cultura condivisa. L’Europa è la nostra casa, la casa di tutti, ma in pochi se ne rendono conto. Credo sia necessario ripartire da qui, dall’europeismo che è ancora in tantissimi italiani ma che non trova espressione.

Ilaria D'auria
+

Nata italiana, cresciuta Europea. Sono arrivata à Bruxelles 18 anni fa da Berlino, con molti piercing,  un coniglio e una valigia. Bruxelles è stata la prima città in cui ho scelto di vivere, dopo aver vissuto in 7 città di 5 paesi diversi per via del lavoro di mio padre. Una delle prime domande a chi ho dovuto imparare a rispondere e dare senso  è "Perché dei qui?". Sociologa di formazione, ho lavorato alla candidatura di Matera à Capitale Europea della Cultura. Mi occupo di politiche europee nel settore spatiale, della ricerca e dell'innovazione

Francesco Pacini
+

Mi chiamo Francesco Pacini, sono un quasi-trentenne della provincia di Pisa.
Laureato in Storia Contemporanea, studio l'Italia repubblicana dei suoi decenni più bui: credo fortemente nell'importanza della storia non tanto per conoscere il passato quanto piuttosto prepararsi al futuro. 
Docente precario in attesa di concorso, ormai quasi scoraggiato.
Ho il cuore in Italia ma appena posso metto lo zaino a spalla e viaggio alla scoperta dell'Europa. 
Dopo la laurea ho vissuto e lavorato per un anno in Scozia (2016, anno della maledetta Brexit) dove mi ero recato per raffinare il mio inglese. Un giorno mi trovavo a lavoro, ero al pubblico. Un ragazzo scozzese sentì il mio accento italiano, mi chiese scusa per quello che avevano fatto ""i bastardi inglesi"" e mi disse che a Edimburgo potevo sentirmi a casa. Forse nella prima volta nella mia vita capì il senso più profondo di essere figlio dell'Europa.
Credo fortemente nell'unione politica del Vecchio Continente per farne il Nuovo Continente della Pace e dei Diritti.

Matteo Arru
+

Ingegnere esperto di semplificazione e nuove tecnologie. 
Ho un master in ingegneria informatica al politecnico di milano con specializzazione in sistemi informativi geografici alla Penn state University USA, un Mba alla Bocconi e un Dottorato di ricerca in Sistemi informativi alla Corvinus di Budapest.
Attualmente impiegato in Mol il maggior gruppo energetico del centro europa, precedentemente Docente all'University College Dublin e funzionario all'European Institute of Innovation and Technology e posizioni manageriali in aziende multinazionali in italia.

Lorenzo Catalano
+

Lorenzo (23) è un cittadino europeo nato e cresciuto nella Locride, in Calabria.

Ha conseguito una laurea triennale in International Economics all'Università Bocconi e sta completando un master in Interational Economics Policy presso Sciences Po Paris.
Nel prossimo futuro, vorrebbe proseguire i suoi studi focalizzandosi sulla Macroeconomia.

Negli ultimi anni ha militato in un partito che si diceva di centro sinistra, ma forse si sbagliava.
Ha seguito la campagna elettorale  per le elezioni politiche della scorsa primavera supportando i candidati di +Europa nella circoscrizione Europa.

Crede che la politica sia l'attività più alta a cui l'individuo possa dedicarsi ed è convinto che l'ascolto e le relazioni umane siano suoi elementi imprescindibili.

Ritiene gli Stati Uniti d'Europa una necessità , pressante, e l'unica via per la resistenza delle democrazie europee al ripiegamento della globalizzazione.

Ama viaggiare come strada maestra per accrescere la coscienza di sé e del tutto.

Giuseppe Maiorana
+

Laurea in Decorazione all'Accademia di Belle ArtiPA). Corso in Design the exibithion alla Domus Academy (MI). Master di I° livello in Didattica generale e museale (RM). Laurea specialistica in Graphic designer (VT) Validazione e certificazione delle competenze per Dirigente del terzo settore (FQTS2020) curriculum ""CITTADINANZA"" (RM).
Master di II° livello in La governance della scuola ed il dirigente scolastico
Dal 2014 al 2017 Assessore alla cultura, turismo e spettacolo, Politiche giovanili e Comunitarie al Comune di Salemi.
Attualmente è direttore di Belìce/EpiCentro della Memoria Viva_CRESM di Gibellina; dal 2017 esperto del sindaco alla cultura della Città di Salemi.
Docente e Coordinatore del Dipartimemto di Didattica e Comunicazione dell'arte, Accademia di Belle Arti di Trapani.
Si occupa di progetti culturali, di rigenerazione e di valorizzazione delle comunità.

Lorenzo Allio
+

Svizzero, di recente ho ottenuto anche la cittadinanza italiana. Europeista convinto, ho fatto studi in storia e scienze politiche a Bruges (Master's) e Londra (PhD). Ho vissuto Bruxelles e Parigi. Vivo nei pressi di Lugano (Canton Ticino), lavoro  in ambito internazionale. Non ho esperienze politiche attive, è la prima volta che mi identifico in una forza politica. Non sono interessato alle questioni interne al movimento. Rimanete semplici!

Aldo Bolla
+

Un diploma di secondo grado in dirigente di comunità, da oltre 25 anni lavoro in un ente pubblico (ospedale).

Federico Salamida
+

Nato in Italia. Scuole e studi in italia, francia, belgio e svizzera. Studi di musica, filosofia e diritto. Attualmente consulente indipendente in materie legali e fiscali in Svizzera.

Michele Molino
+

Nato a Roma da genitori del nord Italia e cresciuto a Firenze, ho studiato Ingegneria Nautica a La Spezia. 
Il passo naturale era quello di andare a lavorare nei grandi studi di progettazione prima a Roma, poi in Spagna e successivamente in Francia, dove vivo attualmente con la mia piccola famiglia (moglie Francese conosciuta a Barcellona, figli nati in Spagna).
Un passato nel volontariato e nello scoutismo hanno aiutato a non perdermi in questo continuo vagabondare.
Ho ancora voglia di viaggiare e di conoscere culture diverse, ma sempre tenendo un occhio sulla mia amata Italia.

Ismaila Tamba
+

Mi chiamo Ismaila Tamba, vivo a Pisa da 15 anni sposato con 2 figli. Sono un commerciante di vestiario, ho vissuto molta discriminazione nell'ambito del mio lavoro. Ma continuo a combattere e ci credo finalmente ho incontrato la persona che dice cose giusti per un mondo migliore: Alessandro Fusacchia.

Alessandro Beltrami
+

Mi sono sempre diviso tra tecnologia e management, spendendo il tempo libero nel sociale, dove mi sono avvicinato al Diritto Internazionale Umanitario. Attento ai temi etici, ho una grande passione per la comunicazione visiva. Troppe cose? Forse.
Potrei citare i linguaggi di programmazione che conosco, le aziende che ho fondato e lasciato, la fase pioneristica del multimedia (anni '90 - bei tempi), i progetti di restauro di manoscritti antichi, le consulenze tecniche per grandi multinazionali Europee, ma potete annoiarvi con queste cose su LinkedIn.
Due esperienze su tutte: 1) Ho rappresentato per 7 anni l'Italia in un comitato tecnico ISO dove mi sono trovato a collaborare con colleghi di 30 nazionalità diverse; 2) Due anni fa ho lasciato la soffocante Italia per diventare impiegato (prima volta nella mia vita) in una multinazionale. Ora rappresento la Spagna nello stesso comitato tecnico ISO, perché sono le persone a fare la differenza, non le bandiere. Mi sento molto Europeo.

Livio Tarchi
+

Nato a Messina, ho sempre vissuto a Prato. Ora studio Medicina in lingua Inglese a Pavia , dove ho l'opportunità di confrontarmi con molti studenti provenienti da tutto il mondo. La mia più grande passione è la Psichiatria, ma l'Informatica e la Tecnologia mi hanno sempre stimolato.
La politica mi ha spesso accompagnato. La mia prima esperienza è stata, durante il liceo, presso il Parlamento Regionale degli Studenti in Toscana. Spero ora di replicare la mia esperienza altrove, e di dare la stessa opportunità ad altri ragazzi come me. 
+Europa è riuscita a mettermi sempre in gioco, ma la vera differenza è stata farmi incontrare tante persone competenti e capaci con molti sogni nel cassetto.
+Europa per me è la soluzione al disfattismo e alla passività, un vero e proprio incubatore per idee ambiziose ed innovative!

Stefano Piotto
+

Stefano Piotto è Professore presso l’Università di Salerno, dove insegna Chimica e Biomateriali. Si laurea in Chimica a Roma nel 1994, e subito dopo è Ufficiale Tecnico nell’Esercito. Si trasferisce in Svizzera per un dottorato di ricerca in Scienze dei Materiali presso lo Swiss Federal Institute of Technology (ETH Zürich) e rimane presso l’ETH per quasi 8 anni per studiare l’evoluzione di sistemi complessi. Si trasferisce a Salerno con un grant dello Swiss National Foundation per studiare le membrane cellulari. 
È stato responsabile di un progetto europeo sull’e-learning. Nel 2007 è co-fondatore di e-Solving Srl, società attiva nell'e-learning. Nel 2016 è co-fondatore di SmartVase Srl, una startup attiva nel campo dei biomateriali che ha ricevuto numerosi riconoscimenti in Italia e in Cina. Il più gradito è stato quello ricevuto dal Presidente della Repubblica Italiana come migliore azienda innovativa in Italia. Ha recentemente fondato una nuova startup che ha l’ambizione di migliorare la predizione della tossicità di un farmaco riducendo l’impiego di test su animali. È autore di oltre 60 articoli scientifici, di due libri e coautore di un film scientifico sull’origine della vita. Collabora con numerose università europee.
I suoi principali interessi di ricerca sono lo sviluppo di modelli computazionali per la progettazione di farmaci e i biomateriali. Crede che solo competenza e innovazione possano salvare questo paese. Si sente liberale e liberista.
Ha conosciuto sua moglie lavorando insieme a Zurigo e ha due magnifiche figlie che rappresentano i suoi esperimenti meglio riusciti. Il suo lavoro gli consente di soddisfare anche la sua passione per i viaggi. Nel (poco) tempo libero suona in un pazzo gruppo di musica funky.

Giancarlo Sciascia
+

Dopo aver studiato Economia Politica mi sono specializzato come Manager Culturale nel 2007, conseguendo col massimo dei voti il Master TSM in Art and Culture Management (docenti: Pier Luigi Sacco, Telmo Pievani, Marco Aime, Pietro Greco, Giuseppe O. Longo, Ugo Morelli, ecc.). Ho una lunga esperienza professionale presso festival, musei e fondazioni di ricerca come community manager e social media strategist e una forte passione per la sfera pubblica e le retoriche della propaganda politica, le narrazioni scientifico-tecnologiche e l’innovazione. Coltivo in particolare una sensibilità per le pratiche di collaborazione civica, l’impatto sociale delle politiche e la loro valutazione. Sono politicamente attivo a Trento dove ho contribuito alla creazione e crescita di FUTURA2018 - Partecipazione e Solidarietà.

Mirco Sarcoli
+

Sono vissuto a Cortona fino a 19 anni, poi mi sono trasferito a Milano per fare l'università e ci sono rimasto.
Laureato in Bocconi e con un MBA sempre in Bocconi, mi occupo di pianificazione ed M&A in una società informatica a Milano.
Mi piace giocare a tennis, cucinare e viaggiare nel mondo per conoscere nuove culture

Valerio Vocisano
+

Laureato in economia, dirigente presso una multinazionale americana, non sono mai stato iscritto ad alcun partito politico e non ho fatto politica attiva. Padre di due bambini, appassionato di viaggi e di bellezza in senso ampio.

Giuseppina Congiu
+

Sono avvocato, ma attualmente non esercito perché mi occupo della mia società. 
Sono sposata ed Ho due figli di 18 e 24 anni. Ho vissuto 4 anni all'estero ed entrambe i miei figli hanno studiato all'estero.
Non riesco rassegnarmi alla deriva che l'italia ha preso e continua a seguire con il populismo Salviniano e l'inconsistenza pentastellati.
Sogno un paese che sappia sfruttare le tantissime cose buone che ha e i suoi abitanti migliori!

Francesco Tomasini
+

Fieramente bresciano, Francesco si è recentemente laureato in giurisprudenza con una tesi sui sistemi elettorali.

È responsabile comunicazione del Gruppo +Europa Brescia, di cui è membro fondatore.

Si sta attualmente adoperando per formare un coordinamento stabile tra i Gruppi +Europa del Nordest, con i quali a breve lancerà il primo evento congiunto. 

È stato Presidente di una associazione calcistica i cui tesserati erano in parte ragazzi italiani e in parte ragazzi africani richiedenti asilo. Esperienza particolarmente arricchente, assai più della sua fallimentare carriera come calciatore.

È stato rappresentante degli studenti, prima al liceo e poi in università, ed è stato recentemente eletto Consigliere del suo quartiere.

Francesco Melillo
+

Francesco Melillo nasce a Napoli il 26 Giugno 1982. 
Si laurea in ingegneria informatica alla Federico II nel 2007 e vincitore di una borsa di studio del MIUR per un progetto di ricerca in collaborazione tra università ed azienda approda nell'attuale Leonardo S.p.A. 
In parallelo segue diverse iniziative imprenditoriali (e.g. Mister Lasagna a Londra).
Interessato alla politica sin dal liceo con ideali liberal democratici, aldilà delle rappresentanze studentesche, ha sempre evitato le candidature un pò per mancanza di tempo, un pò per la mancanza di chiarezza da parte dei partiti politici.
La sua priorità è il rilancio del Mezzogiorno in chiave europea, mediante l'allineamento delle infrastrutture ai peer europei per cogliere le sfide globali e mediante la definizione di centri di eccellenza a livello europeo per poter davvero competere sullo stesso piano con USA e Cina.  
Tra le tante passioni coltivate, spiccano il pianoforte, la fotografia e l'economia, quest'ultima vista in stretta correlazione con la politica liberaldemocratica.
Citazione personale:  “L'altruismo è un'arte per valorizzare il prossimo ma anche se stessi“
Citazione preferita: "Non importa quante volte cadi. Quello che conta è la velocità con cui ti rimetti in piedi" Joe Biden.

Ivan Tesfai
+

Ricerca, educazione, cultura e integrazione sono le parole chiave che lo definiscono. Dopo una laurea in ingegneria a Milano e un periodo di studio in Svizzera dedica la sua carriera lavorativa alla ricerca e innovazione industriale a livello nazionale ed europeo in una società di consulenza. Il mantra è aiutare e proteggere il prossimo, motivo per cui esiste un sottile filo rosso tra le sue competenze scientifiche (bioingegneria) ed esperienza lavorativa (sicurezza di infrastrutture critiche e protezione da emergenze e crisi). Quotidianamente si occupa di coordinamento scientifico e tecnico in progetti di ricerca europei sviluppando soluzioni tecnologiche  per migliorare la gestione di disastri e la sicurezza della società. Autore di diverse pubblicazioni, è convinto che un approccio resiliente alla cultura, all'ambiente e all'economia sia uno dei punti cardine per sviluppare una società sicura e con l'attitudine al miglioramento continuo. Strutturalmente un risultato dell'integrazione tra diverse culture, apprezza il valore della diversità, della buona integrazione e della coesione sociale.

Appassionato di musica e di libero pensiero, suona pianoforte da prima di saper fare le tabelline dignitosamente e legge libri di filosofia.

Emilio Iannarelli
+

Sono laureato in scienze geologiche. Sono stato consulente e libero professionista. Da 25 anni sono un funzionario  della Pubblica Amministrazione nel settore del governo del territorio e della gestione dei rischi naturali. Attualmente lavoro nei ruoli della Presidenza del Consiglio dei Ministri. 
Sono particolarmente interessato ad una interpretazione rinnovata e più efficace del ruolo della Pubblica Amministrazione nella società.
Culturalmente mi interessa approfondire i temi della complessità e della resilienza.

Ettore Trozzi
+

Appassionato di diritti umani e europeista convinto!

Sara Carullo
+

Nata a Napoli, da una famiglia di napoletani, con valori di famiglia, onesta' e cultura molto forti; madre e padre entrambi lavoratori, mi hanno consentito di studiare, viaggiare, conoscere il mondo diverso da me, formare le mie opinioni e idee, ed inseguire i miei sogni. Ho un Bachelor in Business Administration e un Master's Degree in General Management con major in Finance, ottenuto presso l'universita' Luiss di Roma, ed ho partecipato ad uno scambio erasmus in Francia durante il Master's Degree. Lavoro da 7 anni come Finance Manager presso una multinazionale americana, inizialmente presso l'headquarter in Svizzera e da 3 anni presso la sede di Boston, negli USA. Sono sposata con un italiano, e ho due figlie nate a Boston. Amo viaggiare, la musica e leggere. Sono attivamente impegnata nella promozione della parita' di genere, affinche' la parita' di genere un giorno non sia piu' un tema di cui trattare.

Giovanni Primi
+

- corso di laurea in Comunicazione di massa con Umberto Eco DAMS
- entro nelle grandi multinazionali della comunicazione: DMB&B e McErickson
- direttore MKTG Auchan Retail
- Consulente VicePresident Postel/ Gruppo Poste Italiane
- organizzo manifestazione Teatro Quirino 2006 con Prodi e Veltroni per conto APD
- libero pensatore

Federico De Pellegrini
+

Italiano di nascita, cittadino europeo. Sono laureato in Chimica e da quando ho terminato gli studi ho sempre lavoro in questo settore industriale. Ho avuto la fortuna di sperimentare personalmente, avendo vissuto e lavorato per diversi anni in UK, la grande risorsa che l'Europa rappresenta per tutti i suoi popoli.

Giulia Castelnovo
+

Laureata in traduzione  all'Università di Trieste, studio comunicazione politica e lobbying alla Université Libre de Bruxelles.  Cosa  mi incuriosisce di più? La politica e le lingue straniere. Queste due passioni trovano il loro punto di incontro nella comunicazione, il mio vero amore.  Amo anche scrivere, il teatro e ascoltare le persone da cui traggo infiniti  spunti di riflessione e che sono un serbatoio inestinguibile per la mia creatività.

William Vittore Longhi
+

Abruzzese, analista finanziario, trader valutario e commentatore di fatti economici su media specializzati fino al 2011, oggi insegnante di ruolo di economia e diritto nelle scuole superiori.

Annalisa Bizzarri
+

"Sono un medico Anestesita Rianimatore, mi occupo principalmente di partoanalgesia, anestesia in ginecologia ed ostetricia e di terapia del dolore.
Ho 41 anni vivo in una cittadina di provincia con mio marito ed i miei due bimbi. Amo il mare e le passeggiate in montagna.
Durante l’adolescenza e gli studi universitari mi sono dedicata al volontariato in difesa dei diritti dei disabili.
Ora è giunto il momento di dedicarmi agli altri e a costruire un mondo migliore in modo più incisivo e determinante.
Sono co-fondatrice di Movimenta.

Antonino Panzarella
+

Architetto libero professionista, PhD in pianificazione urbana territoriale all'università ParisEst e Palermo; ha organizzato il cyclopride Palermo dal 2014 al 2017 perchè crede che agire sulla mobilità possa incidere sulla vivibilità delle nostre città. 

Daniela Poggio
+

Sono Direttore della Comunicazione di multinazionali  dal 2013. Laureata in Lettere e Filosofia, giornalista pubblicista, docente di Brand Journalism presso l'Università IULM di Milano dal 2016, sono anche mamma di due bambini di 6 e 9 anni. Amo il cambiamento e incidere in quello che faccio. Scrivo di lavoro agile StartupItalia! e di donne sul il Corriere La 27Ora. Da tre anni StartupItalia mi inserisce tra le 100 donne più innovative e digital d’Italia. Con loro abbiamo creato il gruppo Unstoppable Women.

Mark Bartucca
+

Sono calabrese, vivo a Roma da quando ho 19 anni. Laureato in Psicologia della comunicazione, lavoro come Customer Success Specialist in una startup italiana, e prima ancora sono stato responsabile dei social media di Federconsumatori. Ho avuto un blog su social e tecnologia per qualche anno, adesso lo sto  convertendo in un blog ""personale"" e meno professionale.
Ho sempre votato (nelle sue varie declinazioni) Radicali Italiani, partito al quale sono iscritto da qualche anno, ho sempre partecipato alle iniziative, anche se non come attivista. Ma penso sia arrivato il momento di buttarsi

Andrea Chiarello
+

Nato ad Arzignano (VI), Andrea si laurea in Studi Europei all'Università di Padova, con un anno Erasmus a Strasburgo, e ottiene un Master in Diplomazia UE al Collegio d'Europa di Bruges. Lavora attualmente a Bruxelles dove si occupa di relazioni istituzionali europee per una casa farmaceutica. Andrea era tra i coordinator della campagna per le politiche di Marzo 2018 risultata nell'elezione di Alessandro Fusacchia in Parlamento.

Gabriele Di Palma
+

Intellettuale che non si spaventa del lavoro manuale, economista/sociologo che si occupa di welfare e al momento studia, con un dottorato all’Università di Bari, gli effetti dei fondi strutturali in Puglia

Claudio Cammarano
+

Romagnolo riluttante, laurea in Scienze della Comunicazione con Umberto Eco e tesi in semiotica, MBA a Londra presso la Hult International Business School. Lavoro dalla fine degli anni Novante in aziende creative: case editrici, multinazionali della pubblicità, web agency. 
Di mestiere e per missione, metto in connessione gruppi supercreativi e professionalità più quantitative (agenti di vendita, controllo di gestione ecc.). Scrivo bene e ho un blogprofessionale  i cui valori sono, credo, molto compatibili con +Europa (e non ho paura di dirlo): http://claudiocammarano.com

Elena Buratti
+

Sono una studentessa di Scienze Internazionali e Diplomatiche presso l’Alma Mater di Bologna. Sono una convinta sostenitrice della verità e una profonda amante di tutte le piccole cose che rendono la vita un dono unico, come l’Europa, la Cupola del Brunelleschi, le lasagne, i film in bianco e nero, 30 in un esame, la neve o il sorriso di un passante che ti migliora la giornata. Penso che tutti dovrebbero trovare quelle “piccole cose” che gli fanno apprezzare la vita e mi impegnerò perché anche l’ultimo degli ultimi riesca a coglierne tutte le sfumature, comprese quelle apparentemente insignificanti.

Marzia Camarda
+

Imprenditrice culturale seriale, editor, saggista; esperta di strategia, didattica, innovazione, questioni di genere; mentore, esperta di reti istituzionali; membro del consiglio di Piccolindustria Torino e del Museo Nazionale del Risorgimento.

Luana Marmo
+

Laureata al Politecnico di Torino nel 2001 con una tesi sull' evoluzione delle UI/UX interface
ho iniziato l’attività professionale in un’agenzia specializzata nella comunicazione digitale.
Ho affiancato l’esperienza lavorativa con docenze presso il Politecnico di Torino, lo IED e IAAD di Torino.
Sono stata consulente per la comunicazione digitale del Castello di Rivoli, Museo d’Arte Contemporanea e della sua web tv.
Nel 2014 fondo, assieme ad altri due soci, Design Digest un'azienda di progettazione e produzione di accessori moda in acciaio.

Orlando Gobbi
+

Sono radicale da 40 anni, sposato con un figlio di 26, ingegnere informatico. Ho fatto militanza per tanti anni e vorrei aggregare i potenziali simpatizzanti e sostenitori del mio territorio (litorale Roma nord) per iniziative locali. 

Sarah Poli
+

Sono laureata in medicina, specializzata in neurologia e mi occupo in particolare di patologie neurodegenerative come la malattia di Alzheimer e le demenze in generale; ho diretto un centro per i disturbi cognitivi; attualmente lavoro come medico ospedaliero.

Massimo Banzi
+

Co-fondatore e Presidente di Arduino, l’hardware open source più diffuso al mondo, indicato dall’Economist come uno dei fautori della “nuova rivoluzione industriale” messa in atto dal movimento Maker. Ha lavorato come consulente per clienti quali Prada, Artemide, Persol, Whirlpool, V & A Museum e Adidas. Ha trascorso 4 anni all’Interaction Design Institute Ivrea come Professore Associato. Ha trascorso molti anni lavorando come software architect, sia a Milano che Londra. Insegna Interaction Design presso la SUPSI di Lugano ed è visiting professor presso CIID a Copenaghen.

Monica Lucarelli
+

Ingegnere meccanico, mamma di Alberto, Alessandro Turchese, appassionata di sostenibilità, sempre alla ricerca di nuovi modelli di business che rispettino i diritti umani e lo sviluppo sostenibile dei territori. Dopo aver lavorato per anni in FIAT, rientra a Roma per lavorare nel campo dell’IT. Nel 2013 fonda La Scala di Corda onlus, nata per promuovere progetti e iniziative per combattere ogni forma di violenza e molestie su donne e minori, discriminazioni culturali, di abilità e di genere. Nel 2014 fonda l’atelier sartoriale La Scala di Corda srl, impresa sociale che offre lavoro alle donne vittime di violenza, dando loro una capacità di riscatto sociale. Nel 2016 inizia l’impegno con Amnesty International e nell’ambito della sostenibilità aziendale.

Giuseppe Scognamiglio
+

Da settembre 2018 insegna “Scenari geopolitici e rischio politico” presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università LUISS. È Fondatore e Presidente del centro di ricerca e formazione “eastwest European Institute”, legato alla rivista di geopolitica eastwest di cui è Direttore editoriale dal 2016 e fondatore nel 2003. Ex manager di UniCredit e Vice Presidente Esecutivo per gli Affari Istituzionali e Regolatori, è stato membro del Comitato Esecutivo ABI, dei Board di Yapikredi e di UniCredit Bank Russia. Diplomatico dal 1989, si è occupato di Nazioni Unite (diritti dell’uomo e pari opportunità) e ha rappresentato il nostro Paese in Turchia ed in Argentina. Ha ricoperto la carica di Consigliere Diplomatico nei Ministri del Commercio e dell’Industria ed è stato Capo Segreteria del Ministro degli Affari Esteri Renato Ruggiero.

Nicolò Scibelli
+

Nato a Venezia 22 anni fa, lo stesso giorno di Fidel Castro. Liberale per formazione, cultura e scelta. Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università di Roma ""La Sapienza"".

Faccio politica tutti i giorni e senza partito fin da giovanissimo, o almeno ci provo. Al liceo, per strada, all'università...
Tre anni fa mi sono avvicinato a Radicali Italiani, oggi mi impegno affinché in +Europa sia dato lo stesso valore al pluralismo e alle diversità.

Amante delle Libertà. 

​Gerardina Iannazzone
+

(1960)  Laureata in Scienze Politiche presso l' Università degli Studi di Salerno con una tesi di Laurea in Scienza della Politica dal titolo "Le condizioni politiche della solidarietà nazionale".  Dal 1988 insegnante presso diversi Istituti di Istruzione Superiore,  nel 1993 consegue  a Venezia l' Abilitazione all'insegnamento di discipline giuridiche ed economiche nella Scuola Secondaria  .  Ha partecipato a numerosi corsi di aggiornamento ed  ha ricoperto  il ruolo di funzione strumentale per la documentazione didattica e per la formazione in servizio  presso l' Istituto Professionale "B.Montagna" di Vicenza.  Attualmente docente a tempo indeterminato di discipline giuridiche presso l' Istituto di Istruzione Superiore " Boscardin" di Vicenza.

Sara Fasolo
+

Sono nata a Venezia il 2 marzo 1997, ci sono cresciuta e ho iniziato ad appassionarmi alla politica da ragazzina, nello specifico al mondo radicale, a partire da una raccolta firme per promuovere i Referendum Radicali sulle Libertà Civili e la ""Giustizia Giusta”, organizzata in maniera indipendente con amici quando avevo 16 anni.
Mi sono trasferita a Roma tre anni fa, e qui studio infermieristica. Mi sento cittadina europea perché parlo 5 lingue, perché ad aprile parto con il programma Erasmus, perché credo che l’Europa sia la mia casa.
Mi piacerebbe in futuro partire con Medici senza frontiere per aiutare chi non gode dei diritti, delle libertà e dei progressi che l’Europa garantisce a noi. Nel frattempo sostengo il partito (l’unico) che ha compreso appieno l’importanza di più Europa.

Il partito che vorresti

Raccogliamo le tue idee per costruire +Europa insieme 
Sostienici

Sondaggio

La +Europa che vorresti
Ci teniamo a sapere cosa TU pensi e a quale +Europa vorresti contribuire.

 
1 Pagina 1 2 Pagina 2 3 Pagina 3 4 Complete
1

Sei già iscritto a +Europa?

2

Qual è la tua motivazione a iscriverti a +Europa?

Attraverso quali canali (o persone) sei entrato in contatto con +Europa?

2

Perché stai pensando di iscriverti a +Europa?